Utente 470XXX
Egregi dottori, da più di 40 anni soffro di dolore al seno dovuto ad una mastopatia fibrocistica,ho 69 anni, ed ogni anno mi sottopongo a mammografia ed ecografia mammaria come ho fatto anche a dicembre 2017 il cui esito è stato questo che vi riporto:
Esame mammografico eseguito in regime di screening c/o il nostro Centro il 02/12/2017 con reperto di tenue addensamenti parenchimale a sx nella sola C-C al III interno.
ECOGRAFIA:
Mammelle a struttura fibroghiandolare.
In corrispondenza della suddetta tenue opacità a sx, si apprezza formazione ipoecogena ovalare ed a margini netti di circa 12 mm, con discreta concordanza di sede con la mammografia, nel radiogramma dopo posizionamento di tempere metallico cutaneo. I linfonodi esplorabili nei cavi ascellari, appaiono di normale aspetto ecografico. Si richiede completamento esame con agoaspirato ecoguidato.
La settimana scorsa ho eseguito agoaspirato ed è uscito c1(Non appena ho il referto completo vi scriverò), vuol dire che il prelievo non è andato bene?
Può essere dovuto al tipo di lesione? Vi prego se è possibile rispondetemi sono terrorizzata
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non e' adeguato ai fini diagnostici e quindi dovrebbe riparlarne con chi ha prescritto l'esame.

Sul dolore al seno forse sarebbe l'ora dopo 40 anni che qualcuno con la visita formulasse una diagnosi.

Legga
https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/72-dolori-seno-mastalgia-mastodinia.html
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/cura_sintomo_dolore_mamario.htm
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/dolore%20al%20seno...di%20competenza%20ortopedica.htm
-------------------------------------------
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 470XXX

Grazie Dottore quindi secondo lei non è legato alla natura della lesione che magari è priva o povera di cellule e dunque si è ottenuto c1?
Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Si e' possibile !

C1 vuol dire ...come non aver fatto l'esame ai fini diagnostici.
Invece che con un piccolo ago si potrebbe riprovare con un ago adeguato per ottenere materiale adeguato a scopo ISTOLOGICO (e non citologico)

Tuttavia per lenire la sua comprensibile ansia Le anticipo che

1) le caratteristiche della lesione fanno pensare ad un nodulo BENIGNO
2) Gli inadeguati sono piu' frequenti paradossalmente nei noduli benigni che hanno una maggiore componente fibrosa
(nel suo caso ad esempio penserei ad un fibroadenoma con elevata componente fibrosa)
3) I tumori sono meno avari nel cedere le loro cellule e quindi gli inadeguati sono meno frequenti.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 470XXX

La ringrazio infinite mi ha leggermente tranquillizzata, non appena avrò informazione ulteriori se non La disturbo Le farò sapere.

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Anche per mia curiosita' professionale (^____^)
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 470XXX

Gentile Dottore mi permetto di scocciarla nuovamente perché oggi ho avuto il colloquio con il senologia. Le riporto innanzitutto il referto dell'agoaspirato ecoguidato a sinistra:
Previo consenso informato sottoscritto dalla paziente, si esegue agoaspirato ecoguidato a sinistra in peri-areolare, su formazione di 10 mm circa a margini netti, di primo riscontro.
Il referto dell'istologico:
Descrizione macroscopica del materiale in esame:
Pervengono n.4 Veltroni strisciati da agoaspirato mammario(4PAP)
Diagnosi:
Campione acellulare costituito da materiale amorfo frammisto a detriti ematici (C1)
Ora il senologo ha detto che probabilmente facendo un altro agoaspirato il risultato potrebbe essere lo stesso e per questo ha consigliato l'agobiopsia.
Cosa potrebbe dirmi del risultato dell'agoaspirato?È giusto seguire questo iter ovvero fare prima l'agoaspirato e poi agobiopsia?
Dovrei andare ad un centro specializzato?
La ringrazio sono entrata nuovamente nel terrore

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma e' quello che ho scritto gia' io

"Invece che con un piccolo ago si potrebbe riprovare con un ago per ottenere materiale adeguato a scopo ISTOLOGICO (e non citologico)
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 470XXX

Grazie Dottore se devo fare l'agobiopsia vuol dire che c'è il sospetto di qualcosa?
Nei casi di una lesione al seno quale è l'iter diagnostico che si esegue, ovvero quali esami si eseguono in scaletta?

[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Assolutamente no ! Serve per una diagnosi definitiva
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#10] dopo  
Utente 470XXX

Grazie Dottore come sempre gentile e di grande aiuto, quindi posso fidarmi del senologo che mi sta seguendo o secondo lei sarebbe il caso di andare ad un centro specializzato per tumori?
Grazie ancora

[#11] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Per il momento il percorso mi sembra corretto e quindi aspettiamo...a complicarci la vita (^___^)
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#12] dopo  
Utente 470XXX

Infinitamente grazie dottore, ne approfitto della sua pazienza e disponibilità per chiederLe:
Ma è giusto come iter provare prima l'agoaspirato e poi agobiopsia, perché non si potrebbe fare direttamente quest'ultima?
E inoltre sottoponendo questa lesione ad agobiopsia c'è il rischio di modificare la crescita ovvero da probabile benigna a maligna, o provocare il diffondere delle cellule?
Grazie ancora

[#13] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
1) Perche' generalmente la procedura meno invasiva e' il piu' delle volte ADEGUATA e quindi si preferisce a quella piu' invasiva

2) Non c'e' assolutamente alcun rischio di disseminazione a seguito di questo esame strumentale

Legga

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/70-agobiopsia-mammella.html

Saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#14] dopo  
Utente 470XXX

Grazie mille Dottore Le farò sapere non appena avrò i risultati.

[#15] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
D'accordo
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#16] dopo  
Utente 470XXX

Gentile Dottore ritorno a scriverle perché sono particolarmente in ansia giorno 15 marzo mi è stata prenotata l'agobiopsia non so se aspettare tanto tempo sia utile, comunque secondo Lei questa lesione che mi hanno trovato potrebbe trattarsi di un tumore?
Grazie