Utente 485XXX
Buongiorno scrivo per mia mamma , 72 anni ; agli inizi di gennaio si accorge di un nodulo al seno destro , fa la mammografia e il senologo che la vede dice che i linfonodi sembrano illesi ma è da asportare , il 31 gennaio le viene fatta quadrectomia al seno destro; il nodulo è 15 mm e linfondo sentinella indenne da cellule neoplastiche, sembravo tutto andare per il meglio ma dopo un mese riceviamo l' esito dell'istologico che confermano assenza di cellulè neoplastiche nella sezione ma si tratta di un g3 con progesterone al 10% e estrogeno 10% ki 67 al 70% e cerb negativo, veramente terribile si prospetta la chemio e infatti il 7 marzo al consulto con l' oncologa ce lo conferma ma non abbiamo avuto altre notizie più accurate perché non aveva fatto prima altre indagini oltre alla mammografia ed ecografia al seno, abbiamo iniziato con la scintigrafia ossea ed il referto è questo: iperaccumulo al bacino profilo laterale sinistro del sacro e regione coxo femorale destra, a giudizio del clinico approfondimento radiologico mirato, ora la mia domanda è questa sono metastasi o no? Cosa significa a giudizio del...Premetto che mia mamma è stata operata per frattura al femore destro 4 anni fa ed ha un osteoporosi importante oltre ad aver avuto da piccola la poliomielite che le ha procurato difficoltà di deambulazione perché asimmetria degli arti destro e sinistro.Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
e' PROBABILE CHE NON SI TRATTI DI METASTASI MA ESITI della patologia osteo articolare pregressa.

Ovviamente l'approfondimento mirato e' necessario

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 485XXX

Grazie dott. Catania, allora cosa deve fare un rx è sufficiente ?

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Su cosa fare nel contesto di tutto il quadro clinico-strumentale ne deve discutere con l'oncologo ovviamente
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 485XXX

Grazie mille,allora aspetto la visita con l'oncologa che è prevista per il 09/04 .
buon pomeriggio

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
dI NULLA
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 485XXX

dottore buongiorno,mia mamma ha fatto la tac total body, potrebbe essere cosi' gentile da farmi capire qualcosa in piu?Le scrivo il referto:
Cranio
sistema ventricolare in sede non dilatato ne' deformato
lieve aumento d'ampiezza degli spazi liquorali perincefalici della base e della volta.Accentuazione dell'ipodensita' della sostanza bianca biemisferica.

Collo e Torace
nei limiti della norma le ghiandole parotidi e sottomandibolari.
tiroide di dimensioni discretamente aumentate del lobo sinistro, di densita' disomogenea con nodulazioni contestuali specie a sinistra.Sub-paracentimetriche formazioni linfonodali a sede sottomandibolare, laterocervicale e sovra-retroclaveare d'ambo i lati.
in ambito polmonare si osservano alcune strie pleuro-parenchimalisimilfibrotiche al lobo superiore destro, al lobo medio e ai lobi polmonari inferiori specie sinistro.Minuta immagine similnodunale al segmento anteriore al lobo superiore destro lungo il decorso dei vasi.alcune formazioni linfonodali a sede ilo-mediastinica ed ascellare bilaterale.Esiti di QUART a destra.

Addome completo
fegato nei limiti, densita' disomogenea, con piccola ipodensita' di aspetto cistico al VI segmento.
piccola calcificazione al VII segmaneto epatico.Vie biliari non dilatate.Moderato ispessimento pareti gastriche.Reni in sede , piccole ipodensita' di aspetto cistico parapieliche al rene sinistro.
sub-peracentimetriche formazioni linfonodali a sede iliaca ed inguinale bilateralee lievemnte piu' piccole a sede celiaca.

Dottore il medico radiologo mi ha detto della piccola formazione al polmone che pero' è vicina ai vasi e quindi non di chiara interpretazione e di noduli alla tiroide e calcificazioni al fegato non preoccupanti, ma io leggo di queste formazioni linfonodali ingrossate ovunque o mi sbaglio? cosa significa che c' e' una diffusione del tumore ? sono dei segnali in tal senso?
La ringrazio anticipatamente .