Utente 489XXX
Buon pomeriggio,
vi scrivo per mia madre, di 61 anni a cui è stato diagnosticato un carcinoma duttale invasivo (B5b) dopo regolare controllo semestrale che ormai fa da anni.
Dal referto della mammografia effettuata il 19 febbraio è comparsa un'opacità grossolanamente ovalare con maggior asse di cm1 con microcalcificazioni contestuali: necessità di accertamento microistologico (mammatome sotto guida stereotassica).
Esame poi effettuato il 30 Marzo.
Ieri ci hanno chiamato dall'ospedale con il referto e riposto testuali:
Diagnosi:
Carcinoma duttile infiltrante (B5b)
Notizie Cliniche:
Opacità medio-esterna mammella sinistra con microcalcificazioni.
Descrizione Macroscopica:
1: frustali in cassetta.
2: frustalo libero di cm1,7
Descrizione Microscopica:
1-2: Carcinoma duttile infiltrante, grado nucleare alto, con estesa componente intraduttale di tipo micropapillare e comedocarcinoma (di alto grado); si segnala la presenza di cospicua flogosi cronica nello stoma peritumorale.
Ora mia madre è stata immediatamente messa in lista per l'operazione che si farà entro il 9 maggio.
La mia domanda è questa, semplice e diretta. Quanto è grave?
La dottoressa che sta seguendo mia madre ovviamente non si sbilancia più di tanto anche se ci ha detto che è piccolo e che durante l'operazione asporteranno solo un quadrante del seno e un linfonodo sentinella.
Chiedo scusa se le informazioni che vi ho dato sono frammentarie o poco chiare ma è tutto quello che ho in mano.
Vi ringrazio in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Privi a vedere se tra i documenti ci sono altre informazioni (recettori ormonali, G, Ki 67......) e poi provi a ripostare queste informazioni presentandosi con un nome (fasullo per proteggere l'anonimato) su

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-1426.html

Ci sono sul mio blog tanti mariti e figli di ammalati e potra' ricevere conforto anche da loro

L'aspettiamo
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com