Utente 485XXX
Buongiorno, da circa un mese mia mamma , di 66 anni, ha presente su un capezzolo una crosticina che fatica a guarire. Più precisamente è come se si fosse staccato un pezzetto del primo strato di pelle del capezzolo, non è una ferita profonda, ma superficiale causata da sfregamento e perde un pochino di acqua. Le si forma la crosta, ma poi ricomincia.
Dalla mammografia di 6 mesi fa era tutto ok, alla palpazione non sono presenti noduli, non ha prurito e strizzando non esce nulla. A metà del prossimo mese si sottoporrà a tac con mezzo di contrasto per controllare il tumore polmonare x il quale è in cura. È possibile si possa trattare della malattia di paget e che si sia sviluppato un altro tumore primario?
Dalla tac potranno vedere qualcosa?
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Dalla Tac non si vede nulla riguardo a quanto descrive , ma la visita sara' on grado di escludere un Paget , come e' probabile
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 485XXX

Gentil Dr. Catania, La ringrazio per la celere risposta.
Mi consiglia quindi di sottoporre il problema all'oncologa, oppure senologo o dermatologo?
So che non potete fare diagnosi on line, ma ho interpretato correttamente la Sua risposta, che probabilmente non si tratta di Paget Ma problema di altro tipo?
La ringrazio

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Tutti e tre gli specialisti sono in grado di distinguere una lesione dermatologica (piu' probabile da quanto scrive) dalla malattia di Paget.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 485XXX

Gentilissimo Dr. Catania,
Le scrivo a distanza di 2 mesi x questo motivo, la crosta sul capezzolo di mia madre è ancora presente, molto più piccola.
Ricapitolando, sia medico di base che oncologo non le hanno dato troppo peso, vedendo che con vea olio e crema alla calendula la situazione era nettamente migliorata, riducendo la lesione a due puntini. Le hanno detto di continuare e se non passa a settembre andare dal senologo.
Nel mentre, mamma da quasi un anno è a riposo da terapie x il k al polmone, ha fatto tac torace e addome ed esito positivo tutto pulito e k stabile. Idem risonanza encefalo non ha evidenziato nulla.
Ha ricevuto anche mammografia di screening fatta a fine giugno, non avendo ricevuto alcuna chiamata, sia noi che oncologo ci ha detto di star tranqulli, invece oggi ci hanno chiamato x vederla domani, ed ovviamente la segreteria non ha saputo dare ulteriori informazioni.
Ora mi chiedo, a parte le tempistiche, un mese??? Direi che sicuro il mio sospetto di paget può esser fondato e che abbia già anche un k?
Possiamo pensare a un k duttale, oppure questo non è strettamente collegato al paget?
Il linfonodo ascellare si sarebbe visto dalla tac se intaccato?
Potrebbe esser necessaria chemioterapia (di cui dubito che fisicamente potra sopportare) e se si, vi sono farmaci che non causano naturopatia periferica x k mammella? Mamma se la porta dietro da 3 anni e peggiorare la situazione direi no sia il caso.
Avrei altre domande, ma mi riservo per non dilungarmi troppo ed esagerare.
La ringrazio