Utente 100XXX
L'esame istologico, a seguito di intervento per carcinoa alla mamella sinistra, ha rilevato un tumore G3 infiltrante ,linfonodi sentinella negativi,PR 90% ER 90% C-ERB2 - DEBOLE PARZIALE NEL 40% , Ki-67 63% . Questo ultimo dato è fonte di preocupazione , non capisco se è un dato di cui preocuparsi e nel caso che tipo di controlli futuri posso fare??? L'oncologo e rimasto perplesso ma non ho capito perchè e cosa volesse dire .Le sarei molto grate se le fosse possibile chiarirmi meglio di cosa si tratta.Ho appena concluso le chemioterapia, 4 cicli AC, e inziato la radioterapia.La ringrazio e saluto cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

nel suo caso esistono fattori prognostici sfavorevoli
(G3, Ki-67 elevato), che hanno indotto il suo oncologo a programmare una chemioterapia adiuvante precauzionale. Ma esistono anche fattori favorevoli altrettanto importanti ( negatività linfonodo sentinella, positività recettoriale) che suggeriscono un cauto ottimismo.

Cordiali saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 100XXX

Grazie per avermi, risposto.In effetti la preocupazione era fondata...... ora devo fare i marches tumorali....sono suficienti ? secondo lei ci sono altri esami da fare per eventualmente scongiurare una recidiva? ..... di nuovo grazie

[#3] dopo  
Utente 100XXX

Grazie per avermi, risposto.In effetti la preocupazione era fondata...... ora devo fare i marches tumorali....sono suficienti ? secondo lei ci sono altri esami da fare per eventualmente scongiurare una recidiva? ..... di nuovo grazie

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Sui controlli legga


https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=53714
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 100XXX

La ringrazio nuovamente per l'attenzione, ma mi sono ricordata solo ora un'altro risultato che prima mi è sfuggito indicarle, il CA 15-3 : 10.9 u/ml , cosa ne pensa? non sono riuscita a capire di cosa si tratta..... la ringrazio vivamente e le porgo cordiali saluti.....

[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Qui troverà la risposta alla sua domanda

https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=39170
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#7] dopo  
Utente 100XXX

HO TERMINATO , DA CIRCA UN MESE, la radioterapia .Ho iniziato la terapia ormonale, FEMARA tutti i giorni per 5 anni e zoladex ogni 28 gg per 2 anni. Durante la visita senologica di controllo , mi ha suggerito di effetuare l'esame del bcra2 , in quanto il secondo tumore alla mammella sn e risultato essere molto aggressivo.Il primo al seno dx , nel febbraio 2007, carcinoma duttale D1 .E tutte due in cosi breve tempo.Non ho familiarita con questi tumori, ma sono mamma di tre figli e vorrei sapere che tipo di geni posso avergli trasmesso.......Cosa ne pensa? .....e nel caso sa suggerirmi come posso fare?.... il mio senologo sta per andare in pensione...... mille mille grazie

[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Legga
https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=50919

per sapere quali sono i criteri di eleggibilità ai test genetici.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#9] dopo  
Utente 100XXX

La ringrazio infinitamente per la risposta......e ne aproffitto per rivolgerle un'altra richiesta.....la mia ginecologa vistomi molto stanca e in prossimità del mio rientro in ufficcio(sono responsabile in un ufficcio pt)mi ha suggerito l'Eufortyn(integratore di vitamine del gruppo b e b12 ) , ma la mia farmacista mi ha detto come mai in quanto la patologia che abbiamo sconsiglia l'uso di vitamine del gruppo b e sopratutto la b12........ora mi chiedo ma cosa è... e cosa non è contrario nel nostro caso ........la confusione aumenta.....siete veramente splendidi e noi sempre piu grati......

[#10] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non avrei le preoccupazioni che sta manifestando, ma sicuramente qualsiasi terapia andrebbe concordata con il suo oncologo anche per chiarire se il sintomo che accusa faccia parte di quella sindrome, chiamata FATIGUE,

http://www.senosalvo.com/La_fatigue_parte_I.htm

frequente in oncologia, correlata al cancro che deve però essere distinta dalla “normale” senzazione di fatigue, che è uno stato di sovraffaticamento, logorio e debolezza legato a lavoro, sforzo, stress di qualsiasi natura, per la sua mancata associazione ad una causa evidente ed alla sua persistenza nonostante adeguato riposo e sonno.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com