Utente 549XXX
Salve. Ho sempre pensato di avere la forma del seno un po' particolare, ma non ci avevo mai dato peso essendo nella pubertà e credendo che si sarebbero sistemate da sole. Ma da due anni a questa parte, mi ritrovo in un profondo disagio. Allora mi sono informata su vari siti e ho trovato una corrispondenza tra foto di seno tuberoso e il mio. Porto una seconda coppa B, anche se non capisco il perchè alcuni reggiseni mi vadano più larghi (nonostante la marca e la taglia siano le stesse) Qualche anno fa il mio seno era un pochino più grande, solo che negli anni ho perso peso. Vorrei capire se è effettivamente un seno tuberoso, poichè in famiglia (madre e nonne) tutte portano taglie sopra la terza. La parte inferiore appare come svuotata, l'areola sembra sempre gonfia e il capezzolo sembra parte di essa. Inoltre i seni sono come a punta. Però a contatto con un oggetto freddo, o più semplicemente quando ho freddo, assumono una forma normalissima. Se potesse servire potrei inviare delle foto via mail al medico. Ringrazio chi risponderà!

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Purtroppo non e' possibile inviare immagini.
Per sapere se si tratta di un seno tubeoso basta fare una visita e non consultare la rete.

Se desidera un approfondimento
Le rispondero' senz'altro ma per comprendere la mia replica potrebbe essere necessario da parte mia inserire delle immagini (qui non e' possibile) dovrebbe ripostare con il copia incolla tutta la storia su

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-6408.html

la pagina si aggiorna continuamente con l'arrivo dei commenti
e in fondo all'ultima pagina si apre una finestra dove puo' postare il copia incolla.

Ripeta l'eta' e specifichi se ha una storia familiare di tumore al seno o all'ovaio.

Mi raccomando, anzi mi raccomando due volte , deve presentarsi con un nome anche se di fantasia.

L'aspettiamo
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com