Utente 194XXX
salve,
sono molto preoccupato. nel fare un ecografia di controllo dell addome,mi viene riscontrato un nodulo al rene dx. e invio ad accertamento tramite TAC. ho effettuato giovedi la TAC renale con mdc e oggi ho ricevuto il referto. voglio chiedere se si tratta di qualcosa di grave e cosa devo fare. il referto dice:
esame effettuato prima durante e dopo iniezione endovenosa di mezzo di contrasto iodato.- in corrispondenza del terzo-medio del rene di destra,nel parenchima,si osserva un nodulo ipodenso di 25mm i cui aspetti orientano verso una lesione in accrescimento espansivo.null altro da segnalare a livello renale.pervia la vena renale di destra.non si riconoscono linfoadenopatie locoregionali nè a distanza.nulla di rilevante a carico degli altri parenchimi dell addome superiore.
e' un tumore? e' grave? ringrazio di cuore chi puo' darmi un idea. grazie

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Caro signore, capisco la Sua preoccupazione. Vediamo per quanto possibile di stemperarla almeno un pò. Intanto la definizione del radiologo lascia pensare ad una neoplasia. Da questo a dire se è certamente di natura maligna ce ne passa. Ipotizzando il caso peggiore, che si tratti cioè di un tumore maligno del rene, La vorrei incoraggiare con alcune informazioni: 1) intanto, per queste dimensioni (2,5 cm), la cura consiste nell'asportare solo il nodulo tumorale e non tutto il rene (salvo casi eccezionali). 2) Questa cura è sufficiente per la guarigione completa.
Si rivolga ad un Urologo di fiducia per avere tutte le cure del caso. Cordiali saluti.
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#2] dopo  
Utente 194XXX

ringrazio tantissimo per la cortese risposta. Approfitto per chiedere un altra cosa,sono un po impaurito e me ne scuso... visto che nella eco era di 2 cm e 7giorni dopo nella tAc e' gia' di 2.5cm , credo voglia dire che si sta evolvendo rapidamente se non sbaglio? dice che e' collegabile ad un incremento delle urine, nell ultima settimana, urino ogni 2 ore massimo e ho dolore al fianco dx. infine chiedo una 3° cosa, sperando di non disturbare:cosa puo' essere la causa? non ho genitori e nonni con malattie simili, non fumo, non bevo,vita regolarissima,peso forma,unica cosa stavo prendendo svariati farmaci per un fungo intestinale e faringeo che faceva fatica ad andarsene sotto controllo di un immunologo.grazie mille e cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Gentile signore, Le rispondo per ordine:

... visto che nella eco era di 2 cm e 7giorni dopo nella tAc e' gia' di 2.5cm ,

R. Nessun problema, si tratta solo del fatto che l'ecografista effettua misurazioni di solito meno precise. I noduli renali crescono lentamente.

dice che e' collegabile ad un incremento delle urine, nell ultima settimana, urino ogni 2 ore massimo e ho dolore al fianco dx.

R. Direi di no. Il dolore al fianco sarebbe giustificato da un processo infiammatorio al rene (che pare non sia in discussione), mentre non và sottovalutato anche l'aspetto emotivo.

cosa puo' essere la causa?

R. Escludendo fattori legati alla ereditarietà, fumo, obesità, abitudini di vita ed esposizione a sostanze tossiche, la causa rimane di solito inapparente
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com