Renella

Gentile dottore buonasera

Ho 43 anni
giorni fa ho iniziato ad avvertire un dolore sul fianco sinistro non forte ed ancora presente anche se forse con minore intensità
Il medico curante ha sospettato una renella, ho eseguito analisi delle urine ove non è risultato nulla ed una ecografia all’addome completo con il seguente risultato:
Non fluido libero in addome. Intenso meteorismo colico. Fegato normale per dimensioni, margini ed ecostruttura. Vena porta di calibro conservato.
Nulla da rilevare a carico della colecisti e delle vie biliari. Pancreas e milza sono nei limiti morfovolumetrici.
Reni in sede, normali per dimensioni e contorni, con regolare spessore parenchimale.
A sinistra, si osservano rari microspots luminosi caliceali, come da presenza di sabbia.
Non dilatazione delle vie escretrici.
Vescica a pareti regolari e contenuto normotransonico. Prostata normale per dimensioni e contomi.
Vol prostatico : 29,14 ml
L’ecografo dice che è tutto normale ad eccezione di quei microspots che giudica di pochissimo conto
Gli unici consigli che ho avuto da 2 medici è quello di bere molto rassicurandomi che non ho nulla.
Chiedo da cosa è dipeso il dolora tutt’ora presente?
Al riguardo rappresento che circa 5 anni una sera avvertii violentissimi dolori alla schiena che poi si indirizzarono verso l'inguine. Al pronto soccorso mi diagnosticarono una colica renale, ma il mio medico curante mi prescrisse un'ecografia dalla quale non risultò nulla.
Effettuai anche una visita urologica e l’urologo escluse che potessi avere avuto una colica.
consigli per l’alimentazione? (io sono un mangione di pomodori, dolci, pasta, ma non bevo alcolici, né mangio fritture)
Grazie.

[#1]
Dr. Enrico Conti Urologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Andrologo 2,3k 51 11
Il problema che La riguarda si è già presentato in passato, e ora (come allora) manca per fortuna la dimostrazione di calcolosi renale. In questi casi, conviene limitarsi alla semplice profilassi costituita dal bere acqua abbondantemente, specialmente nei mesi caldi. Non è possibile darLe indicazioni dietetiche senza alcun presupposto se non che l'eccesso di calorie è dannoso anche per una ipotetica calcolosi. Cordiali saluti

Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia e Andrologia
Primario Urologo ASL 5 Spezzino

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ho effettuato visita urologica e l'urologo era convinto convinto che il dolore fosse dipeso dai "rari microspots luminosi caliceali, come da presenza di sabbia" riscontrati in sede di ecografia.
Mi ha prescritto bustine uriston, ma il medico di base le ritiene inutile considerando sufficiente bere molto ed in virtù del fatto che il dolore è sparito d'incanto da un paio di giorni.
Cosa faccio?
Grazie

[#3]
Dr. Enrico Conti Urologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Andrologo 2,3k 51 11
E' un bel dilemma! La diluizione delle urine con l'assunzione di acqua abbondante è un rimedio sicuro e, qualora non necessario, innocuo. L'uriston non è particolarmente impegnativo ma costa. Se i sintomi che ha avuto sembrano da colica, prenderei anche l'uriston, altrimenti no. Al Suo curante (quello di cui si fida di più) l'ardua sentenza.. Cordiali saluti

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test