Utente 476XXX
Salve,
intanto vorrei fare a tutti voi i migliori complimenti per il supporto che date ogni giorno a centinaia di utenti. Detto questo.
Non so da cosa possa dipendere, ma io ho un pene che in stato flaccido misura 10 cm e in erezione solo 13cm. La domanda che vi pongo è se sia mai possibile recuperare solo 3cm da stato flaccido a eretto. E' molto strano inoltre che nello stato intermedio di eserezione il mio pene sembri quasi piu' lungo che ad erezione completa. Volevo inoltre chiedervi se un'eventuale operazione al legamento sospensorio possa aiutarmi a raggiungere dimensioni nella media.
In attesa di una vostra risposta vi porgo i miei piu' cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
MANCIANO (GR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

il problema delle dimensioni del pene rappresenta un grande problema per distinguere la differenza tra dimensioni "effettive" e dimensioni "gradite".
Prima di pensare a procedure chirurgiche è opportuna una valutazione da parte di uno specialista esperto nello specifico problema chirurgico
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 476XXX

Grazie per la risposta.
Se è possibile vorrei insistere sul fatto che recupero solo 3cm da stato flaccido a eretto. Lo spessore è di circa 14cm..piu' della lunghezza! Mi sapreste chiarire su questo strano fatto?
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
MANCIANO (GR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

non sono misure strane !
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#4] dopo  
Utente 476XXX

Grazie dottore,

secondo lei, quindi, non ci dovrebbe essere bisogno di alcun tipo di operazione..nel senso, le mie misure sono nella norma? possono soddisfare la mia partner? Io ho solo 18 anni e da un pò di tempo mi sto complessando, pensando di non soddisfare la mia ragazza.
Ho notato, poi, di avere un pene che tende ad andare molto in su in erezione e spesso mi causa qualche problema nella sua "mobilità".
Grazie molte.
Cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Ciro Iannone

24% attività
4% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente 47637
il dr Pozza, pur nella sua " telegraficità " per non drammatizzare il suo problema, è stato molto chiaro!
Lo sviluppo dei genitali nel giovane uomo è soprattutto un problema psicologico, causato dal desiderio di uno sviluppo non adeguato alle proprie esigenze: è la lotta tra il desiderio e la realtà.
13 cm di lunghezza in erezione rappresentano la normalità nella media, soprattutto se si considera che la profondità della cavità virtuale della vagina raggiunge al massimo i 12 cm: quanto basta per occuparla tutta! Se poi si considera che la maggior parte delle terminazioni nervose erogene sono concentrate nei primi 4 cm dall'ostio vaginale, è intuitivo pensare che per eccitare e portare all'orgasmo una donna basta una lunghezza del pene in erezione di circa 4 cm.
il fatto poi che in erezione il suo pene " tende ad andare molto in su " è assolutamente normale!
cordialità
dr Ciro Iannone, sessuologo medico
dr Ciro Iannone
Sessuologo medico
www.medicosessuologo.it

[#6] dopo  
Utente 476XXX

Grazie dottore,

è stato molto esauriente, ma a volte sentir donne dire di peni molto lunghi demoralizza un pò..Una volta che ci sono mi vorrei togliere l'ultimo dubbio. A volte durante un rapporto (soprattutto nell'ato della penetrazione), la mia compagna sente dolore, dicendo che il pene è troppo largo per entrare. A volte mi crea qualche disagio. Il mio pene è largo 14 cm..mi sembrano misure normalissime. Cosa ne dice?
Grazie. Saluti.

[#7]  
Dr. Ciro Iannone

24% attività
4% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
quando ad una donna non importa nulla del proprio partner è bravissima a mortificare anche in maniera ingiustificata. Le donne che non "amano" sono tremende e quindi da evitare, anche perchè evidentemente cambiano spesso perchè sono esse stesse che hanno problemi e lo si può capire quando esprimono commenti inopportuni.
Il diametro di un pene in erezione non può creare alcun problema di penetrazione alla donna, a meno che quest'ultima non sia ancora adeguatamente eccitata, quindi non pronta alla penetrazione per la non adeguata lubrificazione vaginale.
cordialità
dr Ciro Iannone
Sessuologo medico
www.medicosessuologo.it

[#8]  
Dr. Ciro Iannone

24% attività
4% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Questi quesiti e tanti altri simili mi hanno spinto a pubblicare un libro sui dubbi, i falsi miti e le curiosità in tema di sesso sia al maschile che femminile.
Tra qualche mese sarà disponibile con il titolo di " BISOGNO E SODDISFAZIONE "
dr Ciro Iannone - sessuologo medico -
dr Ciro Iannone
Sessuologo medico
www.medicosessuologo.it

[#9] dopo  
Utente 476XXX

Grazie mille,
è stato veramente gentile da parte sua rispondermi.
Le porgo i miei piu' cari saluti.

[#10] dopo  
Utente 476XXX

Caro dottorei,

mi dovrete scusare se continuo insistentemente a fare delle domande.
mi chiedevo se su un pene di 13 cm (il mio) è possibile, o meglio, sarebbe possibile recidere il legamento sospensorio per recuperare qualcosa in lunghezza..vedete, io non chiedo molto, ma solo di arrivare ad avere 15 cm; purtroppo la società è questa che è in tutti i modi coercitiva nei nostro confronti. E' inutile fare finta di niente, ma è così. Io farei molto per avere una lunghezza accettabile. Vi prego di essere sinceri.
Vi ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti.


P.S. il mio pene da flaccido è di 10 cm e a metà erezione è di 12-13 cm..quando il pene è completamente eretto sembra quasi perdere in termini di lunghezza, va in su e portarlo parallelo al piano mi è difficile e devo dire che tra lo stadio intermedio e finale dell'erezione perdo qualche mm, se non addirittura 1cm..tra l'altro è strano che il mio pene da flaccido a eretto recuperi solo 3cm..

[#11]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
come spesso ripeto da questo sito, vista la sua "giovanissima" età, approfitti di queste sue non "sicurezze anatomiche" , per conoscere finalmente , se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia. Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente ,alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa. Con il suo andrologo poi in diretta potrà discutere e valutare il suo particolare problema e decidere quale strategia terapeutica adottare o non adottare.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com