Asportazione della prostata con laser

Mio marito è in cura per IPB da circa 12 anni con Finastid, Urodie e controlli regolari. Il PSA è ormai sempre uguale e la prostata però è parecchio ingrossata per cui ha spesso ritenzione di urine e deve recarsi al Pronto Soccorso per inserire il catetere. Negli ultimi tre anni è successo spesso, prende antibiotici e tolto il catetere riprende abbastanza normalmente a urinare anche se scarsamente. Non vuole operarsi però sarebbe propenso perché consigliato dal suo specialista a sottoporsi ad asportazione con laser della prostata. Per cortesia vorrei sapere gli eventuali rischi. Mio marito ha 76 anni ed è in buone condizioni di salute. E' vero che l'intervento non viene supportato dal ns SSN e quindi bisogna coprire noi la spesa? Grazie e saluti
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 27,3k 1,3k 15
Gentile Signora,
l'intervento effettuato con il laser è una "operazione" a tutti gli effetti, che rimuove l'ostruzione causata dalla prostata ingrossata così come si faceva un tempo per via chirurgica e più recentemente per via endoscopica con la resezione convenzionale. L'utilizzo del laser permette di diminuire il rischio d sanguinamento e riduce drasticamente la degenza perlopiù a sole 24 ore. L'efficacia dell'intervento ed i tempi di stabilizzazione sono comunque simili a quelli delle altre tecniche. Oggigiorno vi sono fondamentalmente tre tipi di laser che vengono utilizzati per gli interventi sulla prostata: con il laser "olmio" ed il laser "tullio" l'ingrossamento prostatico viene asportato a pezzetti, con il laser "verde" il tessuto viene vaporizzato. L'efficacia è simile, la scelta dipende dalle preferenze dell'operatore e soprattutto dalla dotazione tecnologica del centro. La diffusione dei laser nelle strutture pubbliche di urologia è in rapido avanzamento, ovviamente qui gli interventi vengono coperti dal SSN come qualsiasi altra prestazione.

Saluti

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.paolopianaurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
grazie dott. Piana della solerte risposta e della chiarezza di cui avevamo bisogno. Il Centro che abbiamo contattato usa il laser verde e per ora la spesa è totalmente a carico nostro. ora si tratta di decidere e sperare che tutto vada bene. La ringrazio della cortesia e LA terrò informata se mi permette. un caro saluto.
[#3]
Dr. Paolo Piana Urologo 27,3k 1,3k 15
Gentile Signora,
le possiamo chiedere quale sia questa struttura pubblica dove l'intervento con "laser verde" viene eseguito solo in libera professione?

Grazie

Saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
Ho fissato l'appuntamento per la prossima settimana per parlare dell'intervento con laser a luce verde e quindi non vorrei darLe risposte imprecise, posso dirLe che trattandosi della Regione Veneto sarà più facile per Lei un riscontro. La saluto
[#5]
dopo
Utente
Utente
Egr. dott. Piana, come promesso Le do l'informazione da Lei richiesta, si tratta della Casa di Cura Privata Giovanni XXIII di Monastier di TV. Le dico anche che mio marito ha trovato un posto di una persona che aveva disdetto e quindi senza pensarci più si è sottoposto a intervento di vaporizzazione transuretrale della prostata con Green Laser. E' stato ricoverato per due giorni ed ora fa la convalescenza a casa, Le posso dire che per ora va tutto bene, ha ripreso ad urinare e ...incrociando le dita... possiamo dire che si sente bene e che l'avrebbe fatto prima se avesse avuto l'informazione giusta. Ecco perché rispondo volentieri alla Sua richiesta a fin di bene, naturalmente valutando ogni singolo caso nel modo giusto, come Lei consiglia. La saluto e Le saprò dire in seguito
[#6]
Dr. Paolo Piana Urologo 27,3k 1,3k 15
Gentile Signora,
se si tratta di struttura privata convenzionata allora nulla da dire. Ci avrebbe invece stupito molto che una struttura pubblica avesse acquisito un apparecchio e poi ne destinasse l'uso alla sola attività libero-professionale.

Saluti

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test