Utente 287XXX
Salve Egregi medici, sono una ragazza di 24 anni in terapia con Ramipril da10 mg (sera), Diltiazem 60 mg x2 (mattino e sera) e Congescor 1.025 ( a pranzo) per ipertensione e tachicardia sinusale dovuta a gestosi proseguita anche dopo il parto, Simbycort 320/9 per asma allergica e Triconicom a causa di una lieve perdita di capelli.
Ora vengo al sodo del mio problema, ieri dopo due giorni di dolore alla gamba sinistra mi sono recata dal mio medico di base che facendomi camminare prima sulle punte e poi sui talloni ha appurato si trattasse di sciatalgia (premetto che nella risonanza cervicale e lombosacrale mi è stata diagnosticata una lardosi e una ernia discale), e il medico ha dato la colpa all'ernia e mi ha dato del Bentelan punture da 4 mg x 5 giorni dicendomi che l'intervento è l'ultima spiaggia.
Ieri pomeriggio mi è stata fatta l'iniezione intramuscolare (il medico aveva detto di effettuarla la mattina ma non avevo a quell'ora qualcuno in grado di farmela). Dopo essere andata a letto ho iniziato ad andare ogni ora con minzione abbondante (colore giallo con un pò di schiuma).
Ultime analisi urine (effettuate durante il primo giorno di ciclo a cacireusa di bruciore a fare pipì effettuate il 29/08:
Colore giallo paglierino
Apetto limpido
Ph 6.5
Peso specifico 1.031 (segnato con una x)
Proteine 20 (segnato con una x)
Glucosio 0
Corpi chetonici 0
Emoglobina 0
Bilirubina 0
Uribilinogeno 0
Nitriti 0
Elementi corpuscolati
Eritrociti 40 (segnato con una x)
Leucociti 4
Betteri 42
Cellule epiteliali squamose 2
La mia domanda è può essere stato il cortisone a causarmi come effetto collaterale una minzione frequente e abbondante? O un infezione urinaria? Premetto che è un periodo che ho sempre sete la glicemia misurata appena sveglia e 126. Ho paura.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,
il basso numero di cellule infiammatorie (leucociti) non sarebbe in accordo con la presenza di una infiammazione delle basse vie urinarie, che sarebbe comunque accompagnata almeno da qualche tipo di disturbo ad urinare. La somministrazione di cortisone in un soggetto con glicemia alterata, anche se in modo non eccessivo, sarebbe senz'altro da valutare con una certa attenzione. Quantomeno, sarebbe opportuno sincerarsi che la glicemia non sia ulteriormente aumentata. In conclusione, non ci parrebbe che questo aumento della frequenza minzionale possa avere una causa urologica, senz'altro la sua situazione deve essere meglio interpretata dal punto di vista generale.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 287XXX

Prima del cortisone la glicemia era normale. Mi devo preoocupare?

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
in quanto la causa del problema non parrebbe essere di carattere urologico è opportuno che la situazione venga riiscussa con chi le ha prescritto il cortisone, oppure con il suo medico curante.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 287XXX

Egregio Dottor Piana, mi sono recata dal medico curante che mi ha preiscritto il Bentelan, dice che secondo il suo parere difficilmente il cortisonico potrebbe dare problemi di minzione frequente e abbondante, ovviamente la glicemia s'innalza ma nel giro di 24 ore dovrebbe tornare alla normalità.
Se persiste la sintomatologia dovrò ripetere le analisi delle urine.
La Ringrazio.