Utente
Gentili dottori,

Vi scrivo perché mi trovo in una situazione poco piacevole e ne sono molto preoccupato. In pratica un mese fa quasi ho avuto una prostatite (ipertrofia prostatica benigna) e sono andato dall'urologo per farmi visitare. Lui mi ha prescritto Sylodyx da 4mg i cp la sera e degli integratori (chiroman NAC e Profluss) da assumere per qualche mese. Innanzitutto vi devo dire che assumo per problemi ansiosi e depressivi dei farmaci ( noritren da 20 mg ( 1 cp la sera da 10 e la mattina sempre da 10) Depakin Chrono 300 mg ( una mezza compressa la mattina e la sera) e la sera prima di coricarmi ( agomelatina 1 cp da 25 e modalina da 1mg. Ad oggi vi era una quasi remissione dei sintomi anche se permaneva nicturia. Le mi difficoltà iniziali furono che non riuscivo a urinare bene, come se qualcosa ostacolasse l'uscita dell'urina. Nel frattempo ho fatto l'esame delle urine ed era tutto nella norma.
Ho riscontrato ultimamente durante la minzione la presenza di bolle e schiuma sul fondo del water. Da circa due giorni sembra essere scomparso lo stimolo a urinare e inoltre anche se la nicturia è scomparsa quasi faccio poca urina anche se bevo acqua, è come se la vescica non si riempisse, e poi sento che non si svuota bene la vescica.
Inoltre ho telefonato allo specialista che mi cura per la depressione che avevo questi problemi e mi ha detto che i miei dosaggi sono bassi e non ci dovrebbeero essere problemi legati a quello ma per essere "virtuosi" mi ha fatto diminuire ad una sola cp il noritren, quindi adesso 10 mg.
Vi domando, può esserci qualche patologia a carico del rene? visto che urino bolle e schiuma? potrebbe esserci in corso un'insufficienza renale dato che per esempio oggi faccio urina solo se ci vado "volontariamente" e senza stimolo?
Vi ringrazio in anticipo dottori, sono molto preoccupato, nel frattempo oggi ho fatto le analisi di routine riguardo a funzionalità renale, epatica, emocromo ecc.

saluti

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La prima ipotesi è molto banale, ma altrettanto verosimile, ovvero una relativa disidratazione in un periodo climatico così eccezionalmente caldo. Per certo, se in questi giorni si assume meno di un litro di liquidi al giorno (come buona parte delle persone d'altronde ...) la quantità di urina prodotta diventa davvero minima e ad elevata densità, cosa che giustifica bolle, schiuma e quant'altro. Pertanto, al di là dei suoi disturbi urologici, più o meno legati agli effetti della terapia psico-farmacologica, il primo provvedimento da prendere è certamente quello di ... bere moltissimo, ovvero anche più di due litri al giorno. Siamo quasi certi che questo sia destinato a cambiare le cose. Se così non fosse, ovviamente ne parli con il suo medico curante.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottore,

Io bevo circa due litri al giorno e inoltre non sudo molto, in quanto lavoro al fresco. L'unica volta che sudo è forse nei tragitti per raggiungere l'ufficio e anche quando dormo durante la notte. Potrebbero non bastare quindi questi due litri?
Inoltre mi chiedo ma in quali casi siamo di fronte ad una ritenzione urinaria? quando c'è un residuo di urina anche minimo oppure quando la vescica è piena?

ancora grazie



saluti

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Se la vescica è "piena" in genere si avverte lo stimolo ad urinare e magari non si riesce. Guardi che in questi giorni le perdite per sudorazione possono davvero essere assai maggiori di quanto immaginabile. In ogni caso basta una semplice visita per iniziare quantomeno a fare chiarezza. Ne parli con il suo medico curante.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio dottore,
vorrei dirle che ho effettuato le analisi del sangue registrando niente di anomalo tranne per la birilubina diretta alta( è normale che ce l'abbia) e i leucociti bassi ( 4.4) ( min 4.8 ). Per il resto tutto bene. ora non capisco come mai a volte, come oggi, io non necessiti di urinare, nonostante beva molto, sono a 2 litri e mezzo quasi adesso. Non dovrei aver enecessità di urinare? come mai no? e poi volevo chiedere quali patologie ci sono a carico delle vie renali e urinarie che non fanno fare urina? ho urinato due volte e poco stamattina appena sveglio e oggi dopo pranzo ma era un pò torbida e non chiara ed non era tanta.
Inoltre mi chiedevo se ci sarebbero altri esami da effettuare, l'esame delle urine l'ho fatto a fine maggio ed era tutto ok.

cordialmente e grazie mille ancora


saluti

[#5] dopo  
Utente
ah vorrei aggiungere che stando in ufficio con aria condizionata non sudo molto...

[#6]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Le ripetiamo che in questi giorni di grande calura la sudorazione può essere sorprendentemente abbondante ed anche soggiornare in ambienti climatizzati concorre senz'altro ad una disidratazione (come ad esempio in aereo). Ciò detto, se vi fossero dei gravi motivi renali, gli esami di sangue sarebbero alterati. Se lei avesse fatto anche un esame delle urine avremmo oggi qualche elemento in più su cui discutere.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#7] dopo  
Utente
La ringrazio dottore nuovamente, le vorrei chiedere in aggiunta se c'è una correlazione tra aspetto psichiatrico-psicologico e riempimento della vescica. Le spiego, io oggi ho urinato poco e con getto un pò debole e stavo tutto il giorno a pensare a quando avrò lo stimolo di nuovo e perché non ce l'ho ecc...

grazie


saluti


[#8]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Senz'altro i fattori emotivi possono influire sulla percezione dello stimolo ad urinare, ma certamente non sul volume delle urine prodotte. Siamo in attesa degli esiti di un esame delle urine.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#9] dopo  
Utente
La ringrazio dottore, che tipo di esami delle urine mi devo sottoporre? poi le chiedo secondo lei, avendo gli esami negativi riguardo ai reni, cosa può essere un'infezione? vado a giorni alterni, in cui non urino molto, due volte circa, non avendo stimolo. e giorni in cui invece come ieri ogni ora tutto il giorno vado in bagno. Nella notte nel giorno in cui urino tanto non mi sveglio per urinare mentre in quella in cui non urino molto si. Io bevo circa 2 lt-2 lt e mezzo al giorno.
In tutto questo vorrei sapere che correlazione ci può essere con una malattia MST?

saluti e grazie infinite

[#10]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Un banale esame delle urine dal quale si possa desumere la densità. Nel farttempo non faccia ipotesi assurde, stia sereno.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#11] dopo  
Utente
Mi scuso dottore se la consulto nuovamente..sono disperato...dopo giorni in cui sembravo quasi guarito ecco ripresentarsi quel momento in cui manca lo stimolo minzionale e vado a urinare solamente se ci vado volontariamente. Inoltre il getto sembra un pochino più debole ma non come l'altra volta in cui era davvero debolissimo....non so cosa fare..cosa pensare..la cosa mi tormenta....può essere legato alla psiche??


grazie mille

[#12]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Altri sono i veri tormenti ...
Oggi fa di nuovo caldissimo, ad esempio. Beva un paio di litri d'acqua prima di sera e cerchi di distrarsi. Ci oare comunque di non aver visto il suo risultato di un semplicissimo esame delle urine.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#13] dopo  
Utente
La ringrazio dottore. Le esami delle urine le faccio lunedì, ma a tal proposito vorrei chiederle che cosa può essere che non abbia stimolo minzionale, inoltre gli esami di funzionalità renale vanno bene...cosa può essere?

grazie mille


Saluti

[#14] dopo  
Utente
Gent.mo dott. Piana,
Le esami delle urine attendo la visita dell'urologo la prossima settimana. Intanto le chiedevo una cosa per un dubbio. E' possibile che ci sia una correlazione tra prostatite e virus HIV?
Le spiego ho avuto circa un anno fa una breve storiella con una ragazza e i rapporti non sono stati protetti. Dato anche il lungo protrarsi della prostatite ci può essere una correlazione?

grazie in anticipo


saluti


[#15]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
No.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing