Utente 390XXX
Buongiorno sono un uomo di 42 anni.
Soffro da anni di prostatite cronica,sono seguito periodicamente dal mio urologo di fiducia.
Alcuni mesi fa,mi ha prescritto l'esame uroflussimetria,dopo averlo ripetuto per ben 3 volte in quanto
non veniva eseguito correttamente,mi ha prescritto la terapia farmacologica con Teraprost da 5 mg.
Purtroppo assumendo il Teraprost,ebbi come effetto collaterale la diarrea.
Ebbi modo di riferirlo al curante,il quale mi disse di sospendere il Teraprost 5mg e di assumere il Mittoval da 2,5 mg
una compressa per sera prima di andare a letto.
Dopo qualche giorno di assunzione del nuovo farmaco,ebbi a ravvisare specie nelle ore mattutine il problema
della minzione frequente,chiamai il mio curante riferendo il problema,mi disse di raddoppiare
la dose del Mittoval,una compressa da 2,5 mg sera e mattina.
Premettendo che con il Teraprost,a parte il problema diarrea,avevo ottenuto dei miglioramenti eccellenti.
Volevo sapere,come mai con il Mittoval con dose da 5 mg,ho l'impressione che nelle ore mattutine,coesiste
la minzione frequente?
Inoltre,durante le ore pomeridiane,la mia mia necessita' di urinare,si presente circa ogni 3 ore.
E' normale?
Grazie anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

fatta la premessa che per il farmaco , da lei indicato, la dose raccomandata è una compressa da 10 mg una volta al giorno, da assumersi dopo il pasto, e che questa è difficilmente divisibile perché a rilascio prolungato, le compresse devono essere ingerite intere, forse utilizza quelle rivestite.

Ritorni dal suo urologo di riferimento e rivaluti con lui il suo problema clinico e comunque "la sua necessità di urinare, presente circa ogni 3 ore, può essere considerata normale, soprattutto se lei tiene una buona idratazione.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 390XXX

Gentilissimo Dottor Beretta,intanto la ringrazio per avermi risposto.
Probabilmente mi sono spiegato male,in effetti inizialmente assumevo una cp di Mittoval da 2,5 mg la sera.
Poi sentendomi con l'urologo che mi segue, mi ha consigliato di assumere 2 cp al giorno da 2,5 mg.
Mi disse di tenere sotto controllo la pressione arteriosa.
In quanto sono un soggetto "ipoteso" per natura.
Sostanzialmente, il problema della minzione frequente,si presenta per di piu' nelle ore mattutine.
A volte vado in bagno ogni oretta e mezza( di mattina)
Il pomeriggio circa ogni 3 ore.
Per quanto attiene l'idratazione, bevo abbastanza durante il giorno.
Cordialita'

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Per avere più informazioni attendibili e quindi darle una risposta più mirata e corretta, bisogna che lei faccia un foglio minzionale dove deve segnare, in modo dettagliato e preciso, quanti liquidi assume, a che ora e quanto ml di urina fa, sia nella mattinata che nel pomeriggio-sera.

Ancora un cordiale saluto
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 390XXX

Gentilissimo Dottor Beretta 2 giorni fa sono stato dal mio curante,ho riferito del problema relativo la minzione frequente con la terapia Mittoval 2.5 mg 2 volte al giorno,mi ha cambiato il piano terapeutico,dandomi una compressa da 10 mg 1 di sera a rilascio prolungato. Fatta tale premessa, sono 2 giorni che assumo la dose da 10 mg, nonostante ciò,ho l'impressione che il problema della minzione frequente sia rimasto invariato. Mi chiedo se è normale urinare di più la mattina, bevo circa 2 litri di acqua al giorno, inoltre le urine si presentano molto chiare durante il corso della giornata. Altresi sto ravvisando una sorta di fastidio alla zona genitale come se fosse indolenzita,può essere la prostatite cronica ad indurre tale fastidio? Grazie mille. Cordialità

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
gentile lettore,

l'ultimo sintomo da lei riferito non è specifico per indicarci una prostatite; detto questo poi solo due giorni di terapia con il nuovo dosaggio non sono sufficienti per valutare se il farmaco funziona o no.

Risenta ora in diretta sempre il suo urologo di fiducia.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 390XXX

Buongiorno Dottor Beretta,le scrivo in merito al mio problema.
La terapia con Mittoval 10 mg la sto facendo,sono alla quinta compressa assunta,ma resta sempre il problema della minzione frequente,sensazione di incompleto svuotamento della vescica, sovente il mitto e' intermittente.
Potrebbe essere che il Mittoval 10 mg non risponde come terapia nel mio caso?
Grazie anticipatamente.
P.s mi rendo conto di trovarmi su postazione telematica.
Ad ogni modo riferiro' al mio curante.
E' solo una mia curiosita', per capire se il farmaco fosse inadatto al mio caso.
Ad oggi solo il teraprost da 5 mg aveva dato un'ottima resa.
purtroppo mi provocava diarrea.
Cordiliata'.

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, ogni farmaco deve essere personalizzato, molto probabilmente nel suo caso non è il farmaco mirato da prendere.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Utente 390XXX

Dottor Beretta ancora grazie per la sua cortese disponibilità. Le volevo chiedere un'ultima mia curiosità,in caso di intervento endoscopico per migliorare lo svuotamento della vescica e quindi migliorare la minzione,come effetti collaterali,compromette l'erezione,oppure si manifesta solo l'eiaculazione retrograda? Grazie ancora, il curante ebbe a riferirmi che più avanti con l'età molto probabilmente mi dovrò sottoporre a tale intervento,giustamente tengo molto alla mia virilità. Cordialità

[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

generalmente gli alfa -litici, i farmaci che le sono stati prescritti, "disturbano solo l'eiaculazione" ma non l'erezione.

Se comunque desidera avere altre notizie più dettagliate su tale problematica urologica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/383-prostata-aumenta-volume-ipertrofia-prostatica-benigna.html

https://www.medicitalia.it/salute/urologia/7-prostata.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com