Utente 449XXX
Da natale ho evidenziato fastidio all'interno del pene ( con presenza di pezzettini di coaguli bianchi all'interno dello stesso). Fatto spermiogramma, risultano 70000 colonie di escherichia coli, antibiotico sensibile ciproxin. Prima settimana ciproxin 500, ma nessun risultato. Dopo due settimane ciproxin 1000 ( nessun risultato, tranne quello di provocarmi una colite molto fastidiosa ) . Rifaccio lo spermiogramma risulta ancora il batterio, ma stavolta resistente alla ciproxalina (non so se sia mutato, o se le prime analisi fossero sbagliate). Cambio urologo che mi prescrive due cicli di azitrox ( tre pillole una settimana di stop, poi altre tre pillole), sembrava tutto risolto (a parte la colite da ciproxin). Su consiglio del mio medico di famiglia provo due cicli di monuril (risultato nullo). Il mio urologo mi dice di fare nuovo spermiogramma ma di aspettare un pò, per far fare un poco di pulizia all'organismo e non falsare le analisi. Nel frattempo mi consiglia d mannosio (che a quanto pare non fa male all'organismo e va bene per l'escherichia coli). Ho cercato di documentarmi su internet e sembra che il d mannosio sia un tocca sana, l'unica mia domanda è se va bene per il batterio presente nello sperma, che presumo si sia annidiato anche nella prostata, o se il d mannosio vada bene solo per le infezioni presenti nella vscica.
Grazie sin da ora

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello

48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Ciao, hai perfettamente ragione, il d mannosio è dedicato alle vie urinarie ma, siccome queste sono comunque in collegamento con le vie seminali ( uretra prostatica / dotti eiaculatori ) l'approccio può avere un suo razionale. Anche l'intestino deve essere regolarizzato
Un caro saluto
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#2] dopo  
Utente 449XXX

Se ho ben compreso il d mannosio va bene come complemento allora...........per cercare la cura dovrò far ricorso nuovamente ad antibiotici (ne sarà felice la mia colite)

[#3] dopo  
Dr. Andrea Militello

48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
aspettiamo , vediamo prima come si comporta la terapia integrativa
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#4] dopo  
Utente 449XXX

Buon giorno dottore, cercando su internet ho trovato il super antibiotico ceftolozano/tazobactam. La mia domanda è: lei cosa ne pensa a riguardo? Potrebbe andare bene per il mio caso? (Ovviamente con la supervisione del mio urologo al quale lo volevo proporre). Ho letto inoltre che si assume tramite iniezioni, esiste anche in pillole? Grazie si da ora.....

[#5] dopo  
Dr. Andrea Militello

48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Purtroppo solo in forma iniettiva. E' un antiotico "importante". Deve essere supervisionato dal suo urologo
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.