Utente 450XXX
salve dottori sono sempre stato ipocondriaco e ad ottobre ebbi una epididimite, prima della diagnosi però ero certo del tumore al testicolo in quanto mi cerco i sintomi su internet ed associo la patologia peggiore.
comunque da li in poi ho sempre temuto questo tumore visto che colpisce i giovani anche se è raro difatti a gennaio pensavo di averlo ancora perchè sentivo un anomalia vicino l'epididimo, che di fato l'urologo mi disse trattasi del dotto deferente, mi fece la seconda ecografia che non rilevò anomalie.
a marzo ebbi una prostatite e l'urologo fece la palpazione ai testicoli e non trovò anomalie.

di tanto in tanto però mi palpo per cercare se c'è qualcosa, la frequenza giusta quale sarebbe? 2-3 settimane?

cmq la mia domanda che può sembrar banale è un tumore che si forma, a livello tattile diventa percettibile quando comincia a diventare grande di consistenza diventanto appunto un nodulo o anche una piccolissima alterazione anche di 2-3 mm si può percepire?

cioè se adesso si sta formando ed è piccolissimo non percettibile, tra un mese tornando a palpare dovrei avvertire una massa già cresciuta o avere dei sintomi?

io al momento sono asintomatico, ad ottobre avevo dolore e pesantezza adesso niente.

fondamentalmente la domanda è quando comincia a formarsi in quanto tempo la massa cresce a tal punto di essere percepita e una volta cresciuta se uno non la nota subito, quanto tempo passa affinchè comincino ad esserci sintomi al testicolo?

vorrei qualche dettaglio sulle tempistiche diciamo..

grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Caro utente,
Per cercare di rispondere nel modo più semplice le posso dire che non c'è una regola, la crescita tumorale varia in funzione di tanti fattori, innanzitutto il tipo di neoplasia.
Parliamo di un tumore che ha una bassa incidenza in chi non ha fattori di rischio specifico.
Il mio consiglio è quello di affidarsi ad uno specialista da consultare per un controllo clinico annuale (o semestrale se necessario).
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#2] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
provo a rispondere a qualche suo dubbio provandoa diminuire la sua ansia.
Intanto il tumore al testicolo e' perlopiù asintomatico, la sua eventuale crescita dipende dal suo tipo istologico e dalla sua malignità.
Palpando delicatamente si puo avvertire qualche anomalia sulla superficie di consistenza piu' dura e cmq diversa dal resto del testicolo.
Considerando che può avere origine all'interno del testicolo( didimo) spesso si palpa solo quando qs si affaccia alla superficie del testicolo stesso.
Considerato che la neoplasia testicolare e' , in percentuale rispetto a tutti gli altri tumori , intorno a poco piu' del 1% non e' il caso di farne una ossessione e quindi ritengo che, a volere essere fiscali, e' sufficiente una autopalpazione ogni 6 mesi.
Sperando di non avere ottenuto l'effetto di spaventarLa, Le porgo cordiali saluti
Dott.Roberto Mallus

[#3] dopo  
Utente 450XXX

grazie ad entrambi per le risposte, al dr Izzo:

no non credo di aver alcuna predisposizione che so per il criptorchidismo ho chiesto anche ai miei genitori se da bambino mi hanno operato per posizionare il testicolo ma dissero di no, nessun tipo di questo tumore in famiglia, tral'altro io non fumo neanche, l'unica cosa che leggo conta come fattore è l'altezza ed io sono 1.91..
salvo che un varicocele 1 grado e idrocele, quest'ultimo comparso a seguito di epididimite, sono da considerare come fattore di rischio?

al dr Mallus:

dicendo che il tumore al testicolo è asintomatico, significa che quando cominciano i disturbi come dolore o pesantezza vuol dire che si sta diffondendo negli altri organi?
quanto alla palpazione se io tocco pianissimo il tessuto sembra liscio e compatto, aumentando la pressione comincio ad avvertire delle alterazioni soprattutto dietro in basso, avverto come una linea, non riesco ad esprimermi ma se vuol vedere cosa intendo guardi qui http://www.urologiafirenze.it/html/foto/079%20testicolo%20detorto.jpg
in basso a sinistra dove sul testicolo a livello tattile si tocca quella che di fatto sembra una linea.. il collegamento del tessuto dell'epididimo al testicolo.
però questa cosa la percepisco in entrambi i testicoli quindi suppongo normale.

e poi vorrei farle una domanda più diretta, suppongo lei nella sua carriera da urologo le sarà capitato di toccare, purtroppo, dei testicoli affetti da neoplasia.
ecco potrebbe dirmi per sua esperienza diretta la sensazione tattile qual'è? una massa grande e dura o un piccolo granello? questa domanda specifica è aperta a tutti gli specialisti che vorranno rispondermi.

mi scuso per il lungo messaggio e del ritardo a rispondere.
rinnovo i saluti

[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una corretta visita ai testicoli associata ad una valutazione ecografica può escludere abbastanza tranquillamente la esistenza di un tumore testicolare
la "paura" di un tumore testicolare, purtroppo può essere trattata solo con calma, magari parlandone ad uno psicologo, evitando il ricorso "spasmodico" al web
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#5] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Penso di averLe già risposto cmq tenga conto delle parole del collega Pozza.
"Palpando delicatamente si puo avvertire qualche anomalia sulla superficie di consistenza piu' dura e cmq diversa dal resto del testicolo.
Considerando che può avere origine all'interno del testicolo( didimo) spesso si palpa solo quando qs si affaccia alla superficie del testicolo stesso."
Dott.Roberto Mallus

[#6] dopo  
Utente 450XXX

però il testicolo in basso e sopra è innervato di tubicini, noduli strani che al tatto per una persona ignorante in tal senso potrebbe sembrare di tutto, per questo le avevo chiesto se poteva essere più specifico.

quindi dottore se non ho capito male il tumore si sviluppa dentro al testicolo e solo quando è a buon punto si affaccia al tessuto co una massa dura?

oggi cmq sono andato da un privato per fare un ecografia

all'esame ecografico del contenuto scrotale normali per sede, dimensioni e morfologia il didimo e l'epididimo di destra e sinistra

coda dell'epididimo sx modicamente aumentata di volume come da flogosi
minima ectasia del plesso pampiniforme per un varicocele monolaterale sinistro di 1 grado sec. sarteschi
presenza di modica falda fluida di idrocele a carico dell'emiscroto sinistro.

oggi sono stato molto in piedi, ho camminato per 5 km e quando mi sono seduto ho cominciato ad avvertire pesantezza a sinistra, è colpa del varicocele o idrocele?

grazie

[#7] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Bene spero si sia tranquillizzato anche perche' dopo una epididimite ci vuole tempo per non avvertire piu fastidi.
Dott.Roberto Mallus

[#8] dopo  
Utente 450XXX

salve dottore ultima cosa, secondo lei solo per tranquillità mia, ogni quanto dovrei fare un'altra ecografia ? 6 mese come suggeriva il dr izzo o annualmente può andare bene ?


grazie