Utente 324XXX
Buongiorno, vorrei chiedere un parere su alcuni valori anormali risultanti da un esame delle urine di una signora di 60anni. I valori fuori norma sono i seguenti:
Albumina 30mg/dl
Emoglobina 0.75 mg/dl
Emazie 3904 n/μL
Leucociti 726 n/μL
Cellule epiteliali squamose 46 n/μL
Esterasi leucocitaria +++

Gli esami del sangue risultano regolari.

Nel 2014 è stata operata per calcoli al rene sinistro che le provocavano coliche. Ne sono stati diagnosticati poi anche al rene destro ma che non provocano forte dolore e quindi non è stata operata.

Leggendo vari articoli in internet potrebbe anche essere un tumore quindi sono molto preoccupato.

Il medico ha intanto dato una cura antibiotica a base di fosfomicina e poi tra qualche giorno ripetere gli esami più urinocoltura e antibiogramma.

Questi valori possono essere dati dalla presenza di calcoli?
Servirebbe qualche altro esame urgente?

Grazie per le risposte

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
ALTAMURA (BA)
BRINDISI (BR)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
La microematuria è presente in caso di calcolosi urinaria ,infezioni e anche neoplasie . Ripeta L'esame urine al termine della terapia antibiotica e faccia comunque un eco renale e vescicale . Se la microematuria dovesse permanere in assenza di infezioni o calcolosi sarà opportuno eseguire ulteriori accertamenti. Ordinali saluti .
Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi

[#2] dopo  
Utente 324XXX

Buongiorno, dopo una busta di antibiotico ha rifatto gli esami. I risultati sono i seguenti:
U-colturale urine: negativo
Albumina: assente
Emoglobina: tracce
Sedimento: circa 10 emazie /ul
Sedimento: MAGGIORE DI 30 LEUCOCITI/ul

C'è da stare più tranquilli o la situazione è peggiore?

[#3] dopo  
Dr. Mario De Siati

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
ALTAMURA (BA)
BRINDISI (BR)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Salve, come le dicevo oltre all'esame urine sarebbe opportuno eseguire anche un ecografia renale e vescicale. è presente comunque una microematuria e una leucocituria che deve essere approfondita.
Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi

[#4] dopo  
Utente 324XXX

Buongiorno, questo è l'esito delle analisi citologia:
Pieroureteloplastica dx 2014
Referto unificato per i 3 campioni adeguati
Crllule epiteliali ureteliali organizzate in aggregati pseufopapillari numerosi granulociti neutrofili diverse emazie

Diagnosi cellule ureteliali atipiche AUC
Riferimenti The Paris system 2015

[#5] dopo  
Dr. Mario De Siati

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
ALTAMURA (BA)
BRINDISI (BR)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
L'esame andrebbe completato, come le dicevo, da immaging per valutare una calcolosi recidiva .
Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi

[#6] dopo  
Utente 324XXX

Buongiorno, esso l'esito dell'ecografia: rene dx e sx in sede con dimensioni dx 108mm sx 120mm
Anello parenchimale ben differenziato e armonicamente distribuito
Anelli di resiatenza vascolare lievemente aumentati bilaterlamente 0.71
A dx cavità calico pieliche lievemente distese per dilatazione caviforme del bacinetto
A sx distensione delle pelvi di discrete dimensioni, come da idronefrosi di I grado con almeno due calcoli evidenti di 9mm e 22 mm il secondo che si presenta come aggregato e almeno 3 unità calcifiche.
Vescica ben distesa con pareti regolari e lume ecoprivo
In via collaterale si segnala dicreta ateromasia aortica i particolare a livello della biforcazione dove non si eclude riduzione del diametro delle iliache.