Utente 386XXX
Buongiorno sono stato in ospedale perché facevo sangue dalle urine color coca cola..
Mi hanno fatto esami del sangue che sono nella norma,ecografia dove non è più presente neanche il calcolo che avevo e l'esame alle urine dove hanno riscontrato i seguenti valori alti..
Urobilinogeno 0.2+-
Emoglobina 1.00
Eritrociti 5453
Gli unici valori sballati sono questi e mi hanno diagnosticato una cistite..
Io presento dolori alla vescica..voi che siete urologi cosa ne pensate?ho 25 anni e mi hanno dato un antibiotico

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Le urine "scure" sono tipiche di un sanguinamento dal rene o comunque da un livello superiore alla vescica. Se le avevano riscontrato un calcolo e questo ora non è più visibile, la prima ipotesi è che si sia spostato (sceso) in un punto in cui non può essere visto dall'ecografia. Quando i calcoli sono in prossimità della vescica possono causare disturbi irritativi che possono essere scambiati per una "cistite". Questa è solo un'ipotesi che possiamo formulare a distanza, altra cosa una valutazioen diretta, però nella nostra esperienza si tratta di una circostanza da confermare - od escludere - con certezza, se necessario anche eseguendo una TAC dell'addome senza mezzo di contrasto.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 386XXX

Io unico sintomo che ho è dolore alla vescica prima di andare ad urinare,appena svuotato il dolore cessa quasi del tutto,il calcolo era di 6mm e mi avevano detto che molto probabilmente lo avevo mandato via..
Dalle analisi che lei vede esclude malattie al rene brutte?le urine erano color coca cola che andavano a schiarire dopo un due o tre volte che andavo a urinare..urino spesso come le ho già detto..pio darsi il calcolo sia fermo nella vescica?

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Se vogliamo considerare le possibili cause di sanguinamento in un giovane della sua età, le "urine scure" non sono così comuni, il dare per scontato che il calcolo sia stato espulso ci pare un poco superficiale.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 386XXX

Quindi?potrebbe essere cistite visto il dolore che ho alla vescica quando è piena?

[#5]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
La "cistite" in un maschio di 26 anni è una diagnosi poco verosimile. A distanza è difficile dire di più, senz'altro riterremmo opportuno approfondire ulteriormente gli accertamenti, come sempre si impone quando si dimostra presenza di sangue nelle urine.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 386XXX

Quindi sarebbe utile una tac senza mezzo di contrasto?..
Ma potrebbe trattarsi di una cosa grave?
Non so secondo lei l'ipotesi più chiara vedendo la mia età e i sintomi cosa ne pensa?secondo lei che ho ecco..

[#7]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Sarà perché ci occupiamo da sempre principalmente di calcoli delle vie urinarie, ma queste "sparizioni" inspiegabili ci lasciano sempre abbastanza perplessi, ancor di più se accompagnate da segni o sintomi di altrettanta non facile interpretazione. Purtroppo l'ecografia è un esame semplice e rapido ma in queste situazioni mostra i suoi limiti. Noi da qui non possiamo ovvimente consigliare nulla, desideriamo solo sensibilizzarla in questo senso. Sarà poi comunque il suo urologo di riferimento a prendere delle decisioni.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#8] dopo  
Utente 386XXX

Ha ragione..ma siccome sono ansioso lei dai sintomi cosa penserebbe?che il calcolo si sia fermato in qualche punto?provocando quel sanguinamento che ho avuto solo due volte comunque

[#9]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Potrebbe essere. Comunque l'ansia non serve a nulla, meglio fare qualcosa che rimanere nell'incertezza.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#10] dopo  
Utente 386XXX

Ha ragione..intantp finisco la terapia che mi hanno prescritto e dopo ripeto le urine e l'eco casomai?

[#11]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Certo, anche se la TAC talora è indispensabile se si vuol fare chiarezza definitiva.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing