Utente
Buongiorno,

ho 37 anni, sono un uomo fatto e finito.
Tutta la mia vita sessuale e di relazione con le donne è stata condizionata dal mio terrore nello scoprire il glande, frutto di una qualche manovra forzata che mi fece il pediatra e che porto da sempre, anche se sfocato nella mente. Mi rendo conto di aver "boicottato" molte ragazze solo per questo, non ne posso più.
Mi sono deciso ad avere una visita urologica, tra un paio di settimane. Il glande in erezione non si scopre, in un certo senso spero sia diagnosticata una fimosi e poter essere circonciso.

Fondamentalmente ho due domande, forse è positivo perché mi sono messo nell'ottica del non rimandare, banali anche.

Come può l'urologo accertare una fimosi non serrata?
Spesso ho letto che da adulti il post operazione è più complicato rispetto che da piccoli. Questo perchè?

Grazie per le eventuali risposte a questa domanda che per me rappresenta anche uno sfogo, spero di non essere un caso umano.

[#1]  
Dr. Andrea Militello

52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIMINI (RN)
CARSOLI (AQ)
AVEZZANO (AQ)
ACRI (CS)
MILANO (MI)
RIETI (RI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Salve. Lo sfogo è giustificato ma l obbligo di liberare il glande penso sia insindacabile
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#2]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Stupisce che lei sia arrivato a 37 anni senza risolvere questo problema che la fa sentire un uomo "finito" ... per così poco non ci pare proprio il caso di abbattersi. Che si tratti di fimosi è assolutamente probabile, comunque il nostro Collega potrà facilmente confermare alla visita. Il decorso post operatorio necessita è vero di un po' di pazienza, ma - perbacco - per questo non è mai morto nessuno! I bimbi magari sono meno noiosi perché si distraggono più facimente, mentre gli adulti talora concentrano inutilmente tutte le loro attenzioni sull'area genitale in ... ristrutturazione.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#3] dopo  
Utente
Oggi ho svolto la visita urologica.
Il medico ha ritenuto che io non sia affetto fa fimosi. Ha scoperto il glande con pene non in erezione senza nessun problema.
Avevo con me anche una foto della situazione in erezione che ho mostrato.

Mi ha prescritto l'applicazione per due volte al giorno di Gentalyn Beta per 15 giorni, seguito da clobetasolo sempre due volte al giorno per 60 giorni.

Poi risentirci per vedere come va ed eventualmente valutare il pene in erezione provocata con qualche puntura.

Mi ha detto di pensare bene a volere la circoncisione perchè è un intervento che incide fortemente sulla persona e da cui non si torna indietro. E che se io ho timore di toccare o farmi toccare il glande non risolverò con tutto questo.

Non vi nascondo che avrei desiderato che mi dicesse che l'unica possibilità fosse stata la circoncisione. Mi sento al punto di partenza.

[#4]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Se queste sono le conclusioni, non abbiamo alcun motivo di doverne dubitare. Segua i consigli che le sono stati impartiti.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing