Utente 279XXX
Buongiorno ho 42 anni e da circa un anno non ho rapporti sessuali o masturbazione, in quanto ho paura di farmi male visto che soffro di secchezza della mucosa del prepuzio. Agli esami venerologici a cui mi sottopongo mensilmente mi hanno diagnosticato dermatite seborroica con leggere infiammazioni che vanno e vengono e inducono dei picchi di secchezza (fare solo normale detersione).
Il mio problema è che di notte ogni tanto ho polluzioni notturne ma quasi sempre di scarsa entità (poche gocce), quasi che inconsciamente bloccassi il sogno erotico per paura: ho appena effettuato visita urologica e il quadro è nella norma (esplorazione retro-rettale, esame obiettivo giordano- guyon, ecografia renale e vescicale ok, rarissimi casi di bruciore post- polluzione ritenuti trascurabili dall'urologo).
Vorrei riprendere attività sessuale e tutti mi consigliano di farlo: secondo voi possono essere psicologiche le cause di tale "scarsa entità" della polluzione oppure ho cagionato danni involontariamente con questa astinenza forzata? Vi sono esami più approfonditi a riguardo?
Il 3 novembre farò nuova visita dopo aver provato a masturbarmi.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Stia sereno e non si faccia intutili ed infondati timori.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 279XXX

Io la ringrazio. Il 3 novembre farò la visita urologica ulteriore. Anche stanotte ho avuto una polluzione ma solo poche gocce: nessun dolore, lieve sensazione di glande secco però subito dopo.
Mi rendo conto che mancano le contrazioni caratteristiche dell'orgasmo, ma manca anche la percezione vivida del sogno erotico, che avevo fino a qualche mese fa.
In attesa di sperimentare allo stato di veglia cosa mi succede con l'orgasmo, Lei dottore ritiene che in quello che mi succede la notte la componente psicologica (la paura inconscia di farmi male), sia preponderante su quella fisica?
Gli esami urologici che ho già fatto tenderebbero ad escludere la causa organica?

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Nella sua situazione riconosciamo un condizionamento emotivo ingiustificato e fuori luogo, come già le abbiamo scritto tempo fa.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 279XXX

buongiorno la visita della settimana scorsa presso urologo non ha evidenziato nulla di patologico.
Chiedo consiglio invece su una cosa che mi è successa ieri notte: polluzione notturna con bruciore (mi succede ogni tanto ma poi sparisce da solo, non è sistematico in tutte le polluzioni), come se ieri avessi preso freddo.
Solo che ieri ho avuto anche un arrossamento del meato post polluzione, scomparso già al risveglio. Che potrebbe essere`?

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Se alla recentissima visita non si sono dimostate alterazioni, diremmo che non vi sia nulla di cui preoccuparsi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 279XXX

Buongiorno. Ultima visita risale alla settimana scorsa. Lamento spesso lievi abrasioni meccaniche alla pelle del prepuzio (in estate ho avuto balanite irritativa da detergente). L'urologo che mi ha visitato ha riscontrato una lieve aderenza balano prepuziale, che potrebbe essere la causa di irritazioni e abrasioni che spesso mi colpiscono.
Posso chiedere in cosa consiste la lisi manuale in anestesia che mi ha proposto e se è l'unica soluzione?
Il pene si scopre sia allo stato flaccido e molto spesso anche in erezione notturna (sono davvero difficili da distinguere queste aderenze: lui ha notato una linea di discontinuità sulla pelle, ma il prepuzio si scolla completamente): ho solo la sensazione di attrito della pelle durante il giorno mentre mi muovo..

[#7] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Si tratta di una situazione su cui non si può esprimere alcun giudizio nel'impossibilità di una valutazione diretta. Se si tratta di un problema essenzialmente "di pelle" che si protrae da tempo è opportuno che venga giudicato anche da un dermatologo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#8] dopo  
Utente 279XXX

Grazie. Purtroppo ho già fatto molte visite in questi mesi da dermatologi sia all'ospedale che da privati, ma nessuno ha mai riscontrato nulla di patologico e nessuno ha mai paventato l'ipotesi di fare un prelievo istologico.
L'unico spunto di riflessione me lo ha dato l'urologo la settimana scorsa.. se vi fosse una patologia come un lichen in tutti questi mesi sarebbe "evoluta" o l'avrebbero individuata penso...