Utente 478XXX
Salve Dottori,
vorrei dei chiarimenti riguardo questo mio "problema" che è sempre stato presente ma a cui non ho mai dato determinante importanza. Praticamente quando il pene è a riposo "srotolando" il prepuzio sull'asta del pene, il glande risulta rivolto verso il basso. Quando, invece, il pene è il erezione, il prepuzio deve essere "srotolato" manualmente per scoprire il glande e fermarsi alla base di quest'ultimo. Proprio per questo motivo è visibile che il prepuzio, durante l'erezione, non risulta "srotolato" del tutto sull'asta e a volte avverto un leggero fastidio nello scoprire il glande oppure il prepuzio ritorna a ricoprire il glande automaticamente. Secondo voi potrebbe trattarsi di un caso di frenulo corto e di ricorrere eventualmente ad un intervento di frenuloplastica o frenulotomia? Sempre parlando per ipotesi, quali sono le caratteristiche (tempi, riabilitazione, complicazioni, ecc.) di queste due operazioni? Vi ringrazio anticipatamente per le vostre risposte e la vostra pazienza.

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
ALTAMURA (BA)
BRINDISI (BR)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Dovrebbe fare una visita specialistica per una valutazione corretta ,potrebbe avere una lieve fimosi in erezione , In caso di incisione de frenulo la ripresa è generalmente veloce e senza grossi problemi. Cordiali saluti
Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi

[#2] dopo  
Utente 478XXX

Grazie mille per il riscontro. Nel caso dovesse trattarsi di leggera fimosi non serrata, esistono degli esercizi o delle creme per migliorare la situazione e non procedere con l'intervento? La ringrazio ancora e farò al più preso una visita specialistica come da lei consigliatomi

[#3] dopo  
Dr. Mario De Siati

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
ALTAMURA (BA)
BRINDISI (BR)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Senza una valutazione diretta è veramente molto difficile dare dei consigli terapeutici.
Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi