Utente 483XXX
Gent.mi dottori,
ho 54aa sono in buona salute.Ho fatto gli esami del sangue ed è risultato il PSA un po’alto
(PSA 4,95-PSA libero %PSA Totale 11,92).Il mio medico curante mi ha
detto di non allarmarmi però mi ha fatto fare degli accertamenti.L’ecografia addominale risulta una prostata di dimensioni normali 18mm.,l’urinocoltura negativa.La visita specialistica urologica risulta una prostata di buona consistenza e non c’è presenza di noduli.L’urologo mi ha prescritto una cura con un integratore IBP plus per 90gg,a fine cura devo rifare l’esame PSA e l’urinocoltura.Se il PSA e’ rientrato nei valori normali ok,se rimasto come prima o cambiato ,ecografia rettale e biopsia.Grazie per i vs. pareri,sono un po’ preoccupato.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Questo tipo di approccio è abbastanza comune. Se il PSA si mantenesse su valori un po' elevati relativamente all'età, oggigiorno in genere si pongono indicazioni ad una risonanza magnetica multiparametrica della prostata, prima di pensare ad eseguire delle biopsie.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 483XXX

Buon giorno,
la ringrazio per la risposta.
Effettivamente in questi casi bisognerebbe andare avanti per gradi,Le chiedo ,in caso di PSA ancora un po’ alto,fare contemporaneamente RM tranrettale e biopsia è un overtreatmen,oppure segue indicazioni delle linee guida?

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
L'ecografia transrettale è meno precisa della risonanza magnetica multiparametrica. Se a questa indagine si rilevassero delle zone sospette, si eseguirebbero dlle biopsie mirate con procedura "di fusione". Questo approccio si riserva alle situazioni di modesto rialzo del PSA con palpazione negativa, laddove è noto che la maggioranza dele biopsie eseguite "a mappaggio" finiscono per risultare negative.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 483XXX

Fa molto piacere conoscere medici come lei ,competenti e preparati,le dico questo perché anch’io lavoro in ambito sanitario.
Generalmente tendo a fidarmi delle indicazioni cliniche che mi vengono date,e apprezzo molto il suo modo operandi.Le chiedo,con un PSA come il mio ,secondo lei è giusta la cura che il collega mi ha prescritto (IBP plus per 90ggg)?
Grazie.
Gianni Focarelli

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Corretta.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 483XXX

Grazie,la contatterò a fine cura.

[#7] dopo  
Utente 483XXX

Buon giorno e buona settimana dott.Piana,
fermo restando che la contatterò a fine cura (spero di no),La disturbo per chiederle ancora un paio di cose.La cura IBP plus per 90gg (1 cps die),mi ha detto corretta,le chiedo era eventualmente sostituibile con una più veloce con farmaci tradizionali?
L’altra domanda è questa,come avrà intuito sono un po’ preoccupato di quello che sarà,anche se io per primo,il mio curante,l’andrologo dove ho fatto la visita,mi han detto di stare tranquillo...anche se io almeno una volta al giorno ci penso....Le chiedo in base alla sua esperienza clinica,con rialzi modesti del PSA come il mio e dopo eventualmente aver fatto cura,quale è la sua casistica?
Grazie.
G.Focarelli.

[#8] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Completi tranquillamente la cura come le è stato prescritto, ha ragione il suo specialista a dirle che non deve preoccuparsi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#9] dopo  
Utente 483XXX

Gentilissimo.
Potrei avere un suo recapito nel caso più avanti avessi bisogno?Nel caso farei il suo nome anche a persone con problematiche.
Focarelli

[#10] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Troverà se lo desidera ogni dettaglio in altre pagine di questo stesso sito.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#11] dopo  
Utente 483XXX

Grazie.