Utente 489XXX
Buongiorno, in data 3 aprile mi è stata effettuata la circoncisione causa fimosi serrata. Tutto tranquillo durante l'operazione e durante il decorso della convalescenza, mi è stata solamente prescritta una pomata da applicare sui punti due volte al giorno, e non ho avuto nessun fastidio al di fuori di quelli "normali". Tuttavia, oggi (ottavo giorno dopo l'intervento) sono tornato in università, e al ritorno a casa mi sono ritrovato con un ciambellotto "intero" alla base del glande, non più solo nella parte "dietro" (in corrispondenza di dove c'era il filetto per capirsi) che persisteva già dal giorno successivo all'intervento. Credo sia l'edema che solitamente si verifica, volevo tuttavia chiedere se è possibile che questo si espanda o se c'è qualche possibile problema nella guarigione. Chiedo a voi poichè non riesco a contattare l'urologo che mi ha operato, in quanto, se non il giorno successivo all'intervento per la prima medicazione, mi ha detto che non ci sarebbe più stata necessità di visite di controllo. Vi ringrazio per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Motta

20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Egregio Signore buongiorno,
In riferimento a suo sintomo post-circoncisione posso dirLe per esperienza che per evitare che si formi l’edema o comunque per limitare l’edema, sarebbe meglio nel post-operatorio e per qualche giorno che posizioni il suo membro con la testa verso l’alto sopra il pube , che effettui dei controlli ravvicinati i primi giorni sino a quando non si stabilizzi il tutto .
Per le prime 24 ore si esegue una medicazione compressiva che poi viene rimossa e sarebbe conveniente lasciare scoperto , ma nella posizione verso l’alto .
A questo punto sarebbe meglio che si faccia vedere al più presto per ovviare all’edema.
Grazie
Maurizio Motta
Dr. maurizio motta