Utente 491XXX
Buongiorno Medici, vi scrivo per avere risposte in merito a un dubbio che ultimamente mi preoccupa.
Sono un ragazzo di 18 anni, operato lo scorso 12/4 di circoncisione per un problema di fimosi.
Avendo questo problema mi sono sempre masturbato in maniera "alternativa", cioè a pancia in giù, "sfregando" con la mano, mai con il metodo tradizionale, avendo difficoltà.
Ora, dopo oltre due settimane dall'intervento, ho provato a masturbarmi normalmente, e non sento alcun dolore per quanto riguarda la cicatrice (i punti sono quasi del tutto invisibili ormai) ma mi viene proprio difficile.
Prima di tutto la pelle è molto dura, quasi non scorre, quindi a lungo andare sento quasi fastidio, ma soprattutto sento meno piacere che con l'altro metodo e soprattutto non riesco a venire.
La mia domanda è: è una conseguenza dell'aver usato l'altra tecnica e quindi ora devo "riabituarmi" e pian piano si sistemerà o potrebbe essere qualche altra problematica?
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,continui a seguire il programma post operatorio programmato,senza allarmarsi per una sintomatologia che non sembra essere ostativa verso una ripresa completa del benessere.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 491XXX

Buonasera, grazie per la velocissima risposta.
Quindi posso stare tranquillo e col tempo si risolverà?
Nel frattempo ne approfitto per chiederLe: immagino per lo stesso motivo, durante l'erezione il pene è "curvo" verso il basso, anche questo si risolve con la masturbazione normale e il passare del tempo?
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la masturbazione,analogamente alla ripresa della attività sessuale,non modificheranno l'asse del pene.Un pò di pazienza e il quadro clinico migliorerà.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it