Utente 221XXX
buonasera dottori,
stamani, mi sono stati fatti dei tamponi uretrali in un nuovo laboratorio di analisi, per la ricerca di mycoplasmi e gonococco. al secondo tampone c'è stata una copiosa fuoriuscita di sangue, premetto che ho già eseguito in passato questo tipo di prelievo in un altro centro, ma non ho mai avuto perdite di sangue. tralasciando l'inesperienza del giovane che ha eseguito il prelievo, che voleva rassicurarmi che una perdita di sangue è normale in questo tipo di prelievo (?!)....vorrei sapere come dovrei comportarmi: a distanza di ore ho ancora piccole perdite di sangue, si risolverà tutto in pochi giorni, oppure devo pensare a un danno più serio dell'uretra?

grazie in anticipo del vostro supporto

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da questa postazione, come possiamo noi valutare in modo diretto e preciso cosa realmente è successo nel "nuovo laboratorio di analisi", da lei utilizzato.

In questi casi sempre bene fare riferimento in primis al suo medico di famiglia e poi eventualmente, se da lui indicato, sentire anche il suo urologo di fiducia.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese solo come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com