Utente 496XXX
Salve, sono un ragazzo di 19 anni
Nella giornata di ieri ho avuto un rapporto nel quale, a causa del fatto che non riuscivo a terminare, ci sono stati oltre 30 minuti di masturbazione abbastanza "forte", nella quale ci sono stati anche momenti in cui ho provato un leggero fastidio/dolore.
Il giorno dopo , al risveglio, mi accorgo che è comparso un vistoso gonfiore al pene sulla parte terminale, e provo anche un leggero fastidio quando tocco la parte gonfia, come se la pelle fosse più sensibile in quel punto.
Ho letto che si potrebbe trattare di un difficile ritorno linfatico, ma vorrei essere sicuro che si possano escludere diagnosi più gravi quali infezioni, malattie o altro. Ci tengo a precisare che a parte la masturbazione, il rapporto era protetto.
Volevo sapere se il problema è grave o meno, se devo seguire qualche avvertenza particolare, e quando il gonfiore tornerà alla normalità.
Grazie

[#1] dopo  
Un po di grazia non guasta mai. Detto questo bisogna escludere patologie gravi quali la parfimosi e di qua non si può fare. Per cui vada dal medico di base o al pronto soccorso.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non drammatizzi, da quello che ci racconta, si può effettivamente pensare ad un "gonfiore" secondario ad una manipolazione "meccanica" esagerata.

Altri dubbi sempre sentire in diretta il suo andrologo di riferimento.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com