Utente 504XXX
Gentili Dottori ho 27 anni,

una piccola curvatura (a metà asta credo congenita-non ho mai capito come verificare questa cosa) e avevo un frenulo corto, che contribuiva alla curvatura verso il basso, rimosso completamente l'anno scorso con frenuloplastica.

Al posto del Frenulo mi si è formata una cicatrice, ora da questo lato la pelle risulta dopo un anno ancora in stato di tensione. in pratica dove c'era prima il frenulo la pelle è più corta e non si è allungata. Questo fa piegare il glande verso il basso e mi crea fastidio durante i rapporti.

Ora cosa posso fare ? esistono creme per far distendere la pelle ?
Esisitono operazioni per creare una distensione completa anche delle pelle per mettere al glande di essere libero e non tirato verso il basso ?

Vi ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Caro utente,
tutti gli uomini hanno delle fisiologiche curvature del pene.
In ogni caso le consiglio di consultare uno specialista de visu in quanto è necessario innanzitutto oggettivare la sua condizione per poi formulare il migliore iter diagnostico terapeutico.

https://www.studiomedicoizzo.it/frenulo-breve/

Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#2] dopo  
Utente 504XXX

Gentile Dottore,

ma possibile che dopo l'intervento di frenulopastica abbia ancora la pelle che tira il glande verso il basso durante i rapporti ? creandomi disagio.

Non è possibile far distendere la pelle e la cicatrice in modo tale che il glande sia finalmente libero ?

La ringrazio

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Caro utente,
all'inizio le cicatrici, in qualsiasi parte del corpo, sono più rigide. Poi, col tempo, piano piano si ammorbidiscono.
Lubrifichi in abbondanza e utilizzi il preservativo.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com