Utente 506XXX
Salve.
Ho 21 anni, un anno fa mi sono sottoposto a un intervento di plastica del prepuzio causa fimosi non serrata. Secondo il medico chirurgo, sarebbe stato bene effettuare anche una plastica di allungamento del frenulo nonostante non avessi avuto mai problemi e non soffrissi di frenulo breve.
Una volta finito l'intervento, nonostante l'evidente difetto estetico, ero contento di poter tornare a vita normale.
Mi sono reso conto però, che il frenulo (che ad occhio mi sembra tale e quale a come lo avevo lasciato), mi crea svariati fastidi.
Sia durante i rapporti che durante la masturbazione sento un bruciore che non riesco a localizzare in un punto esatto, ma comunque lungo l'area del frenulo.
Durante i rapporti, persino durante quelli orali, il contatto del frenulo anziché provocarmi piacere mi crea un forte fastidio, ed è come se progressivamente durante il rapporto perdessi sensibilità, con conseguente perdita dell'erezione.
L'unico dubbio che mi viene è che, durante la convalescenza, sono riuscito a scoprire il glande e quindi anche l'area del frenulo solo dopo qualche settimana, con abbondante perdita di sangue che si era "accumulato", ma senza nessuna traccia evidente di lacerazioni o cicatrici o punti.
Mi sono fatto visitare da un altro specialista, e mi è stato detto che l'intervento al frenulo è stato fatto bene (meno quello al prepuzio).
Vorrei sapere secondo voi cosa dovrei fare, ho provato a rimanere positivo facendo passare un po' di tempo, ma è passato un anno e il problema sussiste.
Vi ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Caro utente,
se i fastidi persistono a distanza di tempo è necessario un aggiornamento clinico al fine di valutare il da farsi. Da una postazione multimediale risulterebbe impossibile. Cordialità.
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com