Utente 473XXX
Gentili Dottori,

Vi scrivo perché sono in grave difficoltà. Soffro da quasi 3 mesi di impotenza totale, trattata con parziale successo con Sildenafil 50 mg; parziale perché l'effetto si manifesta dopo mezz'ora e riesco ad avere un solo rapporto. Già dopo un'ora il pene, benché stimolato, rimane inerte. Gli urologi considerano risolta la questione, senza risalire all'eziologia del fenomeno. Io prendo 8 farmaci psicoattivi per una grave forma di disturbo bipolare. Li prendo da 9 anni, con poche variazioni. Possono influire a lungo andare sull'erezione?

Inoltre già quasi 3 anni fa fui interessato dal medesimo fenomeno, allora refrattario anche al Sildenafil a dosaggio perfino più alto (100 mg), rientrato però nel giro di un paio di mesi. Allora la "pratica" venne considerata di matrice psicologica. Sta di fatto che questa volta mi sembra di chiara matrice funzionale. Come risalire all'eziologia? E posso ritornare a funzionare normalmente, senza ausilio farmacologico? Vi ringrazio fin d'ora per la risposta che vorrete darmi.

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASSINO (FR)
SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
CATANZARO (CZ)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente tali farmaci che lei prende potrebbero influire sul testosterone, pertanto per avere un quadro più completo andrebbe eseguito un dosaggio del testosterone
Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com