Utente 506XXX
Buongiorno,
Sono un ragazzo di 25 e da circa 6 mesi ho dei problemi di disfunzione erettile. Ho una relazione in cui Inizialmente riuscivo raramente a raggiungere un erezione, e i rapporti erano sforzati. Sono andato da un andrologo un mese fa,ho esposto il problema, e mi ha detto che era una cosa mentale. Il problema si e poi limitato nell ultimo mese a dei giorni( anche 2/3 di seguito) che mi causano comunque grande disagio di coppia. Ho dei giorni in cui riesco ad avere anche 3/4 rapporti al giorno ma altri in cui il mio pene non da segni di vita. Sono un ragazzo sportivo e in salute e non sono sotto nessun tipo di cura. Volevo sapere come comportarmi ed avere un opinione su questo.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

mi sembra che l'ipotesi diagnostica, fatta dal suo andrologo, sia molto vicina ad essere esatta ed azzeccata.

Se desidera comunque avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/blog/andrologia/5167-10-consigli-mantenere-erezione.html

https://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com