Utente 418XXX
Salve a tutti, ho una fimosi non serrata da sempre.
In questi giorni ho appuntamento con un urologo con la forte speranza risolvere finalmente questa situazione.
Premetto fin da subito che a pene flaccido posso scoprire il glande senza problemi (ma è evidente che il frenulo è un po corto), in erezione posso scoprire anche totalmente il glande ma è assolutamente doloroso all'inverosimile in quanto il frenulo tira tantissimo, comunque anche la pelle del prepuzio è un po stretta quindi probabilmente non risolverei neppure con la frenuloplastica.

Vorrei quindi fare alcune domande a riguardo:
1) ho sentito che molti sono stati circoncisi a zeta ed hanno conservato completamente il prepuzio al posto di circoncidere, è fattibile da qualsiasi urologo?
2) l'operazione viene fatta solo con la crema anestetica o bisogna per forza iniettare l'anestetico?
3) ho una sensibilità del glande molto intensa, anche solo toccarlo mi crea fastidio intenso, è vero che con la frenuloplastica si ridurrà la sensibilità del glande?
4) se la sensibilità non dovesse diminuire è possibile diminuirla in qualche modo?
5) gli esami per l'operazione sono gli stessi per le operazioni "più invasive" esami del sangue ecc ecc?
6) è completamente mutuabile?
7) l'operazione è dolorosa? quanto dura mediamente?
8) in linea generale è un intervento che fanno in breve tempo o ci vogliono mesi di attesa prima dell'operazione?
9) si può eseguire una circoncisione a zeta assieme alla frenuloplastica?
10) dopo quanto posso ritornare a lavoro?

Vi ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai

28% attività
4% attualità
12% socialità
LODI (LO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Ogni chirurgo ha la sua tecnica ed usa più o meno quella, salvo eccezioni particolari. Anche perché poi i risultati sono più o meno gli stessi. L'operazione viene eseguita in anestesia locale, non vengono utilizzate creme. La frenuloplastica non riduce la sensibilità del glande... La sensibilità si ridurrà nel tempo via via che il glande resta scoperto. È mutuabile, paga solo il ticket se la fa in convenzione. I tempi di attesa variano nei vari ospedali. Dipende dalle liste di attesa. Potrà tornare a lavoro anche dal giorno dopo... Questo dipenderà dal lavoro che svolge. A presto
Dr. Andrea Bottai
Dirigente medico presso Unità di Urologia
Ospedale Maggiore di Lodi

[#2] dopo  
Utente 418XXX

Salve Dr. Andrea Bottai,
la ringrazio per la sua cortese risposta.
Vorrei chiederle, a livello estetico si noterà il fatto di essere stato operato?
Il post operatorio sarà doloroso?
L'intervento è di facile riuscita?