Utente 506XXX
Salve. è la prima volta che scrivo e mi registro su questo sito purtroppo costretto da questa situazione. Sono quasi 2 mesi che urino parecchio durante la giornata. Non riesco a trattenerla. Non credo sia solo una situazione psicologica poichè al momento dell'atto esce effettivamente l'urina. Ho iniziato ad avvertire anche dei dolori all'addome, sia nella zona bassa che alta. Attualmente scomparsi apparentemente. Ho fatto analisi delle urine e urinocultura e non è risultato nulla se non 1-2 globuli bianchi nelle urine, che a detta del medico di base non è rilevante. Fatto anche analisi del sangue con transaminasi alte, circa 80. Problema derivante dal consumo di alcool che sto controllando, quasi non tocco più niente. Inoltre ho riscontrato varicocele bilaterale di 1 grado a destra e 2 a sinistra che però da come ho capito non è ricollegabile al mio problema, ma mi causa avvolte dolori, che presumo dipendano da questo. Non so cosa fare. Il problema è fastidioso, tanto che non posso uscire. Quando mi viene le stimolo non posso trattenere, mi sento gonfio. C'è da dire che a volte non ho questo stimolo, ad esempio quando gioco a calcetto, e non ho minzioni notturne. E sopratutto quando finisco la minzione rimangono delle gocce che escono. Spero che saprete rispondermi, nessuno mi prende molto sul serio. Grazie mille in anticipo per la risposta e perdonatemi il disturbo.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Se il disturbo persiste, a fronte di accertamenti di primo livello negativi, si è ovviamente spinti ad approfondire. alla sua giovanissima età deve essere escluso oltre ogni possibile dubbio che vi possano essere situazioni legate a malformazioni congenite tali da indurre possibili disturbi alle basse vie urinarie. Le consiglieremmo quindi di sottoporsi alla visita di un nostro Collega specialista in urologica, che deciderà se avviarla ad ulteriori valutazioni di tipo anatomico (ecografia, endoscopia) oppure funzionale (indagine urodinamica).
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 506XXX

Grazie mille dottore per la risposta. Le farò sapere al più presto i responsi e se effettivamente c'è un problema di fondo.