Utente 435XXX
Salve dottori, l'altro ieri ho fatto una domanda ma non ho ricevuto risposta, ma tanto ormai ho ricevuto il referto delle analisi delle urine, allora, in pratica sento sempre bisogno di urinare e a piccole quantità, l'urina è di colore giallo chiaro, però sento sempre bisogno di urinare anche se bevo poco, quest'estate bevevo tanto e quindi era normale che dovevo andare sempre al bagno, e infatti urinavo trasparente e molto, lo stesso frequente ma non come adesso, ora sembra che stia diventando un po un problema, è da almeno 1 mese e mezzo che inizio a urinare molto più spesso, in questa ultima settimana sento ancora di più il bisogno di urinare più spesso, ne faccio veramente poca, anzi, a volte un paio di gocce e basta, a momenti anche se finisco, continuo a sentire ancora il bisogno di ritornare anche dopo 5 minuti, ieri ho fatto il conto e sono arrivato a 5 minzioni in 1 ora, ho notato però che a momenti di più a momenti meno, oggi mi è arrivato il referto dell'esame delle urine, ed è questo:

ESAME RISULTATO URINE

Glucosio 0.0 mg/dl < 20
Proteine 0.0 mg/dl < 20
Bilirubina 0.0 mg/dl < 0.5
Urobilinogeno 0.0 mg/dl < 0.2
PH 5.0
Emoglobina 0.00 mg/dl < 0.02
Chetoni 0.0 mg/dl < 5
Nitriti 0 < +1
Leucociti 0 /microL < 50
Aspetto limpido
Peso specifico 1014
Colore giallo oro
ES.MICROSCOPICO SEDIMENTO

niente di rilevante

URINOCOLTURA carica batterica inf.a 1000 mic/ml



Questo è il referto, comunque, sono un ragazzo molto molto ansioso, sono anche stressato per problemi familiari e 5 mesi fa è morto mio padre, secondo voi potrebbe essere solo un problema dovuto dall'ansia o mi conviene fare altri esami più approfonditi? comunque quando vado ad urinare, non sento nessun problema, non sento ne bruciore ne nulla, solamente voglia di urinare.


Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

viste le valutazione sulle urine, anche quella colturale, praticamente nella norma, le sue particolari vicissitudini famigliari e la sua ansia, sembrerebbe logico orientarci verso una possibile problematica psicologica ma ora senta il suo urologo di fiducia e con lui valuti se necessario fare altro o sentire un bravo psicologo.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com