Utente 505XXX
Gentili Dottori
A seguito della mia terza visita da specialisti urologi e due eco dinamica pene mi si segnala: congestione venosa periferica del terzo medio del pene . Verosimile Linfangite. Si escludono placche di IPP .. sottoponendomi a terapie ( Pelvilen Dual Act 2 al di e Peyroniven mev plus 1 cp al di) che ancora non risolvono il problema poiché la “ eventuale congestione” o pallina è sempre presente .. un efficace terapia antibiotica e e eparinica saraebbe risolutiva?
La soluzione chirurgica è un estrema Ratio ? Che complicanze comporterebbe? O in che modo si può risolvere ? Dalla comparsa del
Male ad oggi trascorsi circa due mesi .. senza nessun positivo riscontro..! Chiedo aiuto.. grazie anticipatamente a chi vorrà rispondere

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Le raccomandiamo di non aprire nuove richieste di consulto per situaziini già discusse in precedenza, ma di porre ulteriori domande sullo stesso flusso di contributi. Non ci oare che finora ci abbia riferito precisamente quali fastidi le induca questa situazione a parte la alterazione visibile del pene. Esclusa a quanto pare le diagnosi di placca di induratio penis, si tratta di una situazione di piú difficile inquadramento, ancorché certamente benigna. Le indicazioni chirurgiche eventuali sono sempre,da,porre con molta attenzione e proporzionate alla reale entità di eventuali disturbi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 505XXX

Gentiles dottore
Mi perdoni
Se può sembrarLe ripetitive e pedanti le mia richieste di consulto ma forse mi sono perso nei preamboli e non sono stato bravo ad evidenziatre le mie “ perplessità o richieste di consulto in modo chiaro.
Ho effettuato tre visite da specialisti ( pagando onorato giustamente) effettuato due eco peniene ( a pagamento) e non economich ottenendo diagnosi approssimative e terapie inefficacii..
quindi al punto : cosa debbo fare per sapere la una diagnosi... dico una diagnosi e relativa e possibilmente:” risolutiva “ terapia e/0 conclusione?
Spero di essere stato chiaro ?
Ma nell incertezza espongo di nuovo il caso clinico : comparsa di una massa all asta del pene .:.. si esscludo placca da Ipp ... e si sospetta “ congestione venosa linfatica .. sospetta linfangite .. cosa debbo fare?
P. S. Per questo apro richieste di consulto.. semplicemente avere una
Quasi esaustiva soluzione...

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Ci scusi se sembriamo pedanti anche noi, ma codesta "massa all'asta del pene" le crea del dolore, del disagio, dell'impaccio funzionale...?
In ogni caso la nostra valutazione ha comunque un valore relativo, nell'impossibilità di un indispensabile riscontro diretto.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 505XXX

Dolore episodicamente...disagio evidente ...e non tende a nessun modo a regredire

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
La valutazione diretta è indispensabile, d'ogni modo ci pare si possa prendere in considerazione l'asportazione chirurgica (con successivo esame istologico), che certamente non sarebbe un grande intervento. Da valuatre la possibilità di un ulteriore approfondimento diagnostico con risonanza magnetica nucleare.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 505XXX

La ringrazio per la sua risposta
Sono x lavoro stagionale un provincia di Brescia ... se mi potrebbe indicare per maggiori valutazioni dirette .. gliene sarei grato ...
L eventualmente intervento chirurgico..è ambulatoriale?
Per Rmn? Quale precisamente?

[#7] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Per ovvi motivi di correttezza noi non possiamo dare indicazioni su singoli professionisti e centri di cura. In ogni caso le evemtuali indicazioni chirurgiche dovranno essere confermate da un nostro Collega, che deciderà anche sulla necessità di ulteriori accertamenti preventivi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#8] dopo  
Utente 505XXX

La ringrazio .. ma
Al momento è arduo risusciterà trovare una definitiva diagnosi.. spero al più presto di trovare un bravo Suo collega che possa trovare la giusta diagnosi e terapia