Utente 507XXX
Buona sera,

il 25 maggio 2018 in seguito ad una caduta, mi è stato riscontrato un ematoma renale retroperitoneale di 7x11x15 visto con una tac con contrasto, sono stato immobilizzato una settimana nel letto perchè non sanguinava più e l emoglobina stava risalendo dopo essere scesa a 9. e sono stato rimandato a casa dicendo che non c era necissità di nessun intervento. dopo 3 mesi ho fatto un ecografia, dove l ematoma appare prevalentemente solida, plurisepimentata non vascolarizzata come per ematoma organizzato, di dimensioni 15x8.
L' emoglobina è tornata normale, io avverto qualche fastidio ma non dolori ma l' urologo mi dice che non serve l'operazione, volevo sapere cosa pensate di questa diagnosi.

Grazie,
buona serata

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Si tratta di indicazioni assolutamente condivisibili per una situazione simile. La stabilità del quadro e l’assenza di sintomi non impone la revisione chirurgica, l’ematoma ora organizzato (solidificato) si riassorbirà gradualmente in tempi molto lunghi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 507XXX

Buongiorno,

quindi secondo lei è normale avvertire dei fastidi, magari quando respiro a pieni polmoni, o quando mi piego di lato?

Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Può essere.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing