Utente 458XXX
Salve gentilissimi dottori, esattamente quattro giorni fa sono stato sottoposto ad un intervento di circoncisione parziale a causa di una fimosi serrata che non mi lasciava più scoprire il glande neanche quando il pene era a riposo. Dopo l'intervento, il mio pene si è mostrato molto gonfio, specie nella parte destra più vicina al frenulo, e mi era impossibile scoprire del tutto il glande. Oggi, dopo quattro giorni di antibiotici, integratori per la drenazione(?) e fasciature (tenendo rigorosamente il pene verso l'alto) il gonfiore persiste, si è leggermente calmato e diventato proprio un briciolo più "omogeneo". Mi rendo conto che è stato pur sempre un intervento chirurgico delicato e che ho dei punti, mi preoccupo però dell'anomalia di questo gonfiore, mi spiego meglio:
In giro per internet, anche su questo sito stesso, ho letto e visto anche foto di gente che lamentava gonfiore, ma gonfiori apparentemente diversi dal mio (come se avessero un anello di carne gonfia sotto il glande), il mio pene in questo momento è quasi sferico, la pelle attorno al mio glande è proprio tanto gonfia, come se fosse una sfera da cui esce una sfera più piccola (glande); inoltre, quando vado ad aprirlo, sotto la parte di pelle che è più gonfia (sempre la metà destra del pene, specie nelle vicinanze del frenulo), la carne ha un colore violaceo molto più scuro del normale
È una cosa normale, essendo anche il quarto giorno o devo allarmarmi?
La visita di controllo dovrò farla tra altri cinque giorni

[#1] dopo  
Non si allarmi, tenga il pene alto, fissato alla pancia con cerotto e vedrà che sgonfia, nella normna tutto quanto. Tranquillo.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 458XXX

Grazie mille per la risposta
Oggi ho visto che si è leggermente sgonfiato, adesso però i punti si vedono molto di più, bianchi, più lunghi e mi danno prurito, oltre che fastidio quando lascio leggermente scorrere la pelle