Utente 319XXX
Circa un mese fa ho subito un schiacciamento del testicolo durante un rapporto. L’ecografia segnalava solamente un lieve disomogeneità della testa dell’epididimo, Il dolore stava diminuendo molto lentamente fino a quando l’altro giorno nel sonno Ho sentito un forte dolore stesso testicolo. ho effettuato un ulteriore ecografia che ha segnalato una lieve iperecogenicità al passaggio testa e corpo dell’epididimo, Come esiti da trauma. È possibile che dopo un mese la situazione sia la stessa? Il problema si risolverà? Inoltre il dottore che mi ha effettuato l’ecografia ha avuto anche la brillante idea di schiacciare con la sonda e dare dei colpetti, non so a quale scopo se non ad aumentare il mio dolore. Era proprio necessario? Vi ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in effetti queste situazioni cliniche dolorose ai genitali tendono in molti casi ad essere perduranti e recidivanti.

Detto questo comunque bene ricordarsi che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 319XXX

La ringrazio. Ma l’iperecogenita si risolve o rimane sempre come una “cicatrice”? Lo schiacciamento con la sonda può aver peggiorato la situazione? Purtroppo mi sembra di essere entrato in vortice senza fine e avendo 24 dono un po’ abbattuto.
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
L’iperecogenicità generalmente rimane come una “cicatrice”.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 319XXX

In poche parole cosa vuol dire iperecogeno? L’urologo che mi ha fatto l’ecografia mi ha detto che andrà apposto, lei mi dice che rimane segnato. Cosa devo aspettarmi? La ringrazio.

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
“Iperecogeno”, ecograficamente parlando, indica la presenza di calcificazioni post-infiammatorie o post-traumatiche; generalmente rimane come una “cicatrice”, come già dettole; eccezionalmente però possono essere “riassorbite”; questo solo il suo specialista di fiducia, dopo valutazione clinica diretta, glielo può dire.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 319XXX

Molto gentile. Quindi oltre che antinfiammatori la cura può essere anche di integratori che agiscono sullo smaltimento di calcificazioni? Molti anni fa ho avuto una prostatite che è durata un anno ed era presente disomogeneità e calcificazioni che ora dall’ecografia non sono più presenti. Spero comunque che la zona non rimanga troppo sensibile da non permettermi di avere rapporti. La ringrazio

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
bene, se lo desidera, ci riaggiorni.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com