Utente 524XXX
Buongiorno,
da agosto durante la minzione espello della fibrina (ho scoperto essere tale solo dopo la cistoscopia). Esame urina con presenza di sangue no cilindri e urinocoltura negativa.
Ho eseguito ecografia apparato urinario: negativa. Ho eseguito Uro tac anch'essa negativa.
L'urologo che mi segue ha allora deciso di sottopormi a cistoscopia dalla quale non si è riscontrata alcuna neoformazione endocavitaria; ha evidenziato, di contro, urine lievemente corpuscolate per il sollevamento di minuti frustoli di fibrina/mucosa esfoliata.
L'urologo mi ha prescritto cistifux uno al dì. Secondo lui trattasi di infiammazione della vescica. Gli eventi dopo sette gg di terapia continuano.
Vorrei avere il vostro parere. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il riscontro endoscopico è molto vago, in assenza di altri rilievi chiaramente significativi. Il prodotto consigliato è un integratore alimentare a base di estratto del mirtillo, che ha lo scopo di aumentare le difese della mucosa urinaria. Utilizzato principalmente per le cistiti femminili, come tutti gli integratori ha una efficacia assolutamente variabile ed imprevedibile, in ogni caso non valutabile solo dopo pochi giorni di assunzione. Nel suo caso, i riscontri deglimesami andrebbero comunque attentamente correlati con la eventuale presenza di disturbi ad urinare, dei quali lei non ci riferisce.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing