Utente 523XXX
Buongiorno dottore, lunedì inizio le installazioni vescicali dopo due mesi di dolore alla vescica e frequente stimolo ad urinare a seguito di due cistiti emorragiche. La mia dottoressa mi ha prescritto 4 installazioni. Vorrei saperne di più su queste installazioni,posso guarire? Da quanto ho capito ho questi sintomi in quanto la vescica è infiammata e allora bisogna agira all'interno in quanto prendendo farmaci per via orale ci posso mettere mesi a guarire. Vorrei sapere se con questa terapia guarisco o no, ho solamente 21 anni, non vorrei avere questi sintomi per sempre.
Un ultima domanda, le installazioni sono dolorose, dopo urinare farà male? Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Immaginiamo si tratti di instillazioni di acido ialuronico, una procedura che non causa praticamente alcun fastidio, specie nella donna. In quanto all'efficacia, non si può ovviamente garantire nulla, ma certamente le sono state prescritte a fin di bene, confidando quantomeno in un miglioramento dei disturbi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 523XXX

Grazie dottore per la risposta. Sì di acido ialuronico,non ho precisato scusi, quindi a un miglioramento non ad una guarigione definitiva?
Non ho effettuato nessuna cistoscopia ma se mi sono state prescritte le instillazioni vuol dire che ho la cistite interstiziale? Grazie

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Assolutamente no, oggi questa terapia si effettua anche in casi di semplice cistite a decorso prolungato. Alla cistoscopia ci si penserà magari più avanti, se lo si ritenesse opportuno.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 523XXX

Grazie dottore,quindi può essere una "semplice" infiammazione che non passa? Due cistiti emorragiche in una settimana sono tante vero? Secondo lei posso guarire con le instillazioni? Cioè non è una cosa impossibile vero?

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Le instillazioni di acido ialuronico costituiscono un approccio molto moderno e promettente alla terapia di queste manifestazioni.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 523XXX

Grazie dottore,spero di guarire.

[#7] dopo  
Utente 523XXX

Buonasera, ieri ho effettuato la prima instillazione, non ho avuto alcun beneficio per ora,la dottoressa mi ha detto che già dalla prima dovevo già sentirmi meglio, mi devo preoccupare?

[#8] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Ci pare assolutamente prematuro voler esprimere qualsiasi giudizio.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#9] dopo  
Utente 523XXX

Buongiorno dottore,oggi il dolore è molto più forte,può essere perché in questi giorni mi deve arrivare il ciclo mestruale?
Ho sempre più paura si possa trattare di cistite interstiziale.. a 21 anni può venire o è impossibile? Grazie

[#10] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
La tensione premestruale può giustificare un accentuarsi di qualsiasi sintomo addominale. D'ogni modo, se il fastidio è veramente consistente è opportuno che ne parli con lo specialsita che la sta seguendo in questo periodo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#11] dopo  
Utente 523XXX

Oggi purtoppo non c'è.. Ma dottore la cistite interstiziale può venire a 20 anni? Ho davvero il terrore

[#12] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Teoricamente possibile, praticamente abbastanza rara.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#13] dopo  
Utente 523XXX

Ok dottore grazie. Le faccio ancora una domanda, durante le installazioni ho sentito dolore e la Dott.ssa mi ha detto che anche l'uretra sembra infiammata perché durante il passaggio del catetere ho sentito dolore in alcuni punti e credo abbia fatto più fatica, come mai?

[#14] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Questo lo può solo giudicare chi materialmente ha inserito il catetere ed ha avuto codeste percezioni.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#15] dopo  
Utente 523XXX

Ok grazie, dopo quante instillazioni il dolore inizierà ad attenuarsi? Ne ho fatta una e ne ho 4 da fare, dopo la seconda secondo lei starò meglio?

[#16] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Questo ovviamente non lo può prevedere nessuno con certezza. Ci faccia sapere qualcosa dopo la conclusione del ciclo, se lo desidera.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#17] dopo  
Utente 523XXX

Va bene,grazie dottore.

[#18] dopo  
Utente 523XXX

Salve dottore, mi hanno fatto interrompere le installazioni in quanto provocavano dolore e in seguito ad una visita sento dolore all'uretra e al trigono, prenoto una cistoscopia,con la cistoscopia posso vedere cos'ho se tratta questi punti? Che malattia può essere? Grazie

[#19] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Si farà la cistoscopia apposta per capiere, fare ora delle ipotesi non ha alcuna utilità.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#20] dopo  
Utente 523XXX

Buongiorno dottore, però un ipotesi quale può essere? Solo per tranquillarmi

[#21] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Vi sono ipotesi tranquillizant.ie, altre meno, altre per niente. Ci pare assolutamente inutile e controproducente elencare situazioni su cui non abbiamo alcun elemento per discutere. Stia serena e ci faccia sapere qualcosa dopo aver eseguto la cistoscopia, se lo desidera.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#22] dopo  
Utente 523XXX

Certo, io ho paura della c.i.

[#23] dopo  
Utente 523XXX

Buonasera dottore, ho effettuato la cistoscopia, uretra arrossata,mucosa con note di tipo infiammatorio edematosa. Smasmo sfinteriale che viene superato con lo strumento angolato. In retroversione evidente arrossamento della mucosa periuretrale. Vescica e trignono vanno bene.
Che ne pensa? Grazie.

[#24] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Purtroppo il reperto endoscopico resta negli occhi di chi lo osserva, questa relazione non è molto significativa oltre il fatto che non vi siano lesioni vescicali importanti e si riscontri una probabile infiammazione dell'uretra.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#25] dopo  
Utente 523XXX

Quindi cosa ne pensa? Posso guarire?

[#26] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Non possiamo trarre qui alcuna conclusione sensata; come le abbiamo già molte volte ripetuto, questo nostro serviziogratuito è unicamente informativo, diagnosi ed indicazioni devono essere formulate dai Colleghi che la seguono direttamente.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#27] dopo  
Utente 523XXX

Capisco,ma data la diagnosi credo di infiammazione all' uretra chiedo se si può guarire e in quanto tempo,dico generalmente non nel mio caso..

[#28] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Certo che si può migliorare, ci mancherebbe.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#29] dopo  
Utente 523XXX

Grazie,scusi se insisto, ma in quanto tempo? Un mesetto? Indicativamente sempre..

[#30] dopo  
Utente 523XXX

Buongiorno dottore, mi hanno chiamata dal laboratorio dicendo che le urine sono positive a Ureaplasma. Ero positiva già un mese fa,ho fatto 12 giorni di antibioticonantibiotico mirato ma nonostante ciò c'è questo batterio nelle urine. Può essere la causa di tutto ciò? Grazie

[#31] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Può essere una delle cause, certamente.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#32] dopo  
Utente 523XXX

Grazie dottore,quindi togliendo il batterio dovrebbe passare anche l'infiammazione no?
Tra gli antibiotici usati solitamente per questo batterio ne esistono anche in punture?
Lei che sicuramente conosce questo batterio solitamente provava questi sintomi? Grazie mille

[#33] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gli antibiotici più comuni contro i batteri intracellulari (tetracicline e macrolidi) sono somministrati generalmente per via orale.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#34] dopo  
Utente 523XXX

Capisco,ma io ho problemi con le pastiglie, esistono in punture o proprio non esistono??

[#35] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Esistono forse degli sciroppi o sospensioni, perché soprattutto i macrolidi si utilizzano anche in pediatria per altre ragioni. Può però essere difficile aggiustare il dosaggio adatto all'adulto. Ne parlerà comunque con chi le prescriverà i farmaci.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#36] dopo  
Utente 523XXX

Va bene,grazie.

[#37] dopo  
Utente 523XXX

Buongiorno dottore,scusi se la disturbo nuovamente. Ho ricevuto l' antibiogramma dell'esame delle urine per Ureaplasma,positivo. Sensibile a :
Doxyciclina
Josamicina (già fatto senza risultati)
Eritromicina
Tetraciclina
Azitromicina
Claritromicina
Pristinamicina
Tra questi esiste in punture o per via endovenosa? Graziej

[#38] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
La azitromicina dovrebbe essere disponibile per somministrazione endovenosa. Si tratta comunque di un impiego ospedaliero, destinato perlopiù a gravi infezioni delle vie respratorie. Non crediamo che sia congruo con le indicazioni del suo caso. Se vi sono problemi di deglutizione delle cogrosse mpresse , si potranno piuttosto utilizzare le sospensioni per via orale, aggiustanto la posologia in base al peso.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#39] dopo  
Utente 523XXX

Grazie dottore per la risposta. Per sospensione orale esistono? Grazie

[#40] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Certo, quasi tutti i macrolidi sono ampiamente impiegati in pediatria per le comuni infezioni delle vie respiratorie.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#41] dopo  
Utente 523XXX

Grazie mille. Ma questo batterio crea così tanti problemi solitamente?

[#42] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Nella donna diremmo di no.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#43] dopo  
Utente 523XXX

Allora io sono un caso particolare o secondo lei ho altro? Dato le misure eseguite..

[#44] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
<<<CONSULTO CHIUSO PER SUPERAMENTO DEL NUMERO DI RICHIESTE>>>
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing