Infarto, sesso e urina

Salve Dottori.
Questa domanda l'ho fatta pure su cardiologia.
Ho avuto una risposta da un Dottore in cardiochirurgia.
Mi permetto di farla qui in urologia.

Il mese di Maggio del 2008 ho avuto un infarto. Procedura condotta in urgenza per IMA.
P.T.C.A.+ STENT. Ricanalizzazione meccanica di arteria coronaria destra al secondo segmento mediante filo giuda e catetere a pallone.
Mi hanno dato i seguenti farmaci: Triatec 10(mattino) - Norvasc 10(cena)- Cardicor 1,25(mattino)- Plavix 75(mattino)( fino al mese scorso) Cardioaspirin 100(pranzo)- Eskim 1000(pranzo)- Lansox 30(mattino)-Torvast da 80 (cena)(Per alcuni mesi, adesso una da 40 a cena) Io ero e sono iperteso . Adesso la pressione è perfetta. Un problema è quello di urinare tre anche quattro volte a notte, ciò che non facevo mai prima che mi succedesse il problema. Durante il giorno vado pure spesso al bagno. Si potrebbe spostare qualche farmaco per ridurre o eliminare l'alzarmi durante la notte? Ho fatto una visita alla prostata con contatto. (risposta: prostata di volume lievemente aumentato. Consistenza parenchimatosa. Margini regolari e limiti netti). Esame proposto: Uroflussimetria . Ecografia prostatica trans rettale Altri esami fatti: OMOCISTEINA PLASMATICA: 14,39 micromol/L . ANTIGENE PROSTATICO SPECIFICO: 1,58 ng/mL. P.S.A. LIBERO 0,37 ng/mL Rapp. % PSA lib./PSA tot.: 23,4% Altro problema è quando sono con la partner, come ho l'erezione sento subito il bisogno di alzarmi per andare in bagno a urinare. Delle volte ho la sensazione che mentre esce lo sperma , esca pure urina. Tutto questo mi sta provocando un problema all'erezione. Come mi eccito e la partner inizia ad avere un rapporto orale immediatamente mi va via l'erezione. Debbo fermarmi, andare in bagno, urinare e iniziare di nuovo. Il cardiologo mi ha consigliato di rifare una visita urologica. Spero di avere una risposta e di risolvere il mio problema.
In questo mio specifico caso potrei prendere un aiutino per l'erezione?
Complimenti per questo sito e complimenti per le risposte che date carissimi dottori.
[#1]
Dr. Edoardo Pescatori Urologo, Andrologo 4,7k 108 13
Gentile lettore,
penso che l'approccio più corretto è che lei sia valutato direttamente da Urologo con competenze in Medicina Sessuale. Ciò detto, i farmaci che lei attualmente assume non hanno controindicazione per concomitante assunzione di farmaci per l'erezione (Viagra-Cialis-Levitra).
L'aspetto di associazione tra erezione e stimolo ad urinare POTREBBE essere legato alla componente di diuretico del Triatec. Ma è un'ipotesi.

Dott. Edoardo Pescatori
Specialista in Urologia - Andrologo
www.andrologiapescatori.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2009 al 2012
Ex utente
Ringrazio immensamente della risposta.
Ho già preso un appuntamento per lunedì con un Urologo esperto in Medicina sessuale ad Ascoli Piceno.
Grazie!!!!
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Caro lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Pescatori, se desidera poi avere più informazioni dettagliate sul tema disturbi all'erezione, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-quando-l-erezione-e-difficile-o-non-c-e-che-cosa-fare.html.

Fatta la valutazione specialistica poi ci tenga comunque aggiornati sui suoi futuri passi per capire la sua attuale situazione clinica, se lo desidera.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#4]
dopo
Attivo dal 2009 al 2012
Ex utente
Salve a tutti.
Scrivo esattamente tutta la relazione che ha fatto l'urologo.
IMA nel maggio 2008 trattata con angioplastica
Forte fumatore 60sigdie (ha snmesso dopo l'IMA)
Non assume nitroderivati
IPB (6x4 cm ect sovrapubica)
Riferisce pollachiuria e nicturia, a volte urgenza.

Dopo qualche mese dall'IMA, riferisce DE di rigidità con stimolo minzionale durante il rapporto.Riferisce PSA nella norma.

ER= prostata 1x2, parenchimatosa
EO genitali = nulla di patologico.

Si consiglia=
1) Assetto ormonale : LH FSH PRL Testosterone totale e libero
2) Ect prostatica transrettale
3) Ect vescica con valutazione del residue menzionale
4) Uroflussometria.
Nel frattempo:
CIALIS 20, mezza cp il martedì e il venerdì, prima di cena, dopo 2 settimane passare ad 1 cp intera (se mezza non è sufficiente)

Che ne dite?
Ringrazio anticipatamente delle risposte e della pazienza.
Saluti!!!!

[#5]
Dr. Edoardo Pescatori Urologo, Andrologo 4,7k 108 13
Mi sembra che il suo Urologo la stia prendendo adeguatamente in carico sia peril problema urinario che per quello erettile.
[#6]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 67
Non possiamo certo pontificare a distanza da quanto il suo urologo le prescrive, ma di qua pare che la stia seguendo al meglio
[#7]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Caro lettore ,

anch'io concordo sul fatto che il suo urologo la stia seguendo con "passione".

L'unica indagine che io personalmente però avrei aggiunto, ritenendola importante, è una valutazione del discretto vascolare dei corpi cavernosi tramite un ecocolordoppler basale e dinamico delle arterie peniene.

Ci faccia sapere.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#8]
dopo
Attivo dal 2009 al 2012
Ex utente
Salve
Ringrazio i Dottiri che mi stanno rispondendo.
Mi fate sentire veramente come se stessi chiedendo i consigli al mio dottore di famiglia.
Sono andato a fare gli esami al dipertimento di chirurgia- unità operativa di urologia.
Risposta: Io Sig. ......... , sottoposto ad esame ecografico transrettale della prostata presenta IPERTROFIA PROSTATICA. La prostata risulta simmetrica con assenza di terzo lobo.
I diametri prostatici sono i seguenti:
Antero-posteriore 37,7
Latero-laterale 50,8
Cranico-caudale 44,7
Per un volume totale di 44,51597904 ml.
Echi interni: aree iperecogene periadenomatose da riferire a calcificazioni. Ect look renale : cisti renale bilaterale, la maggiore a dx 40x32, la sin 22x17.
La capsula si presenta apparentemente integra.
La vescichetta seminale dx è nella norma.
La vescichetta seminale sx è nella norma.
Il ristagno post-minzionale è assente.
Si consiglia terapia con PERMIXON 320, 1 cp a pranzo per 6 mesi.
Controllo tra 6 mesi (uroflussometria)

Uroflussometria:
Voiding Tima T100 42 s
Flow Time TQ 38 s
Time to max Flow TQmax 17 s
Max Flow Rate Qmax 8,2 ml/s
Average Flow Rate Qave 4,5 ml/s
Voided Volume Vcomp 173 ml

Ringrazio TUTTI della gentilezza nel rispondermi.
Saluti
[#9]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Caro lettore,

le valutazioni da lei fatte fanno pensare alla presenza di una prostata "aumentata di volume" e che lei non urina bene.

A questo punto bisogna risentire il suo urologo.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#10]
dopo
Attivo dal 2009 al 2012
Ex utente
Salve Dott. Beretta.
Ringrazio innanzitutto della gentilezza.
Si, la visita, gli esami e la risposta mi è stata fatta da un urologo andrologo.
Difatti mi ha dato la cura per 6 mesi: (PERMIXON 320, 1 cp a pranzo per 6 mesi.
Tra sei mesi rifare la uroflussometria per vedere se è cambiato qualche cosa . Se è il caso di rifare anche gli esami che ho fatto sopra.
(Anche se sono stati inbarazzanti) ma se si debbono fare!!!!!!

Riguardo alla valutazione del discretto vascolare dei corpi cavernosi tramite un ecocolordoppler basale e dinamico delle arterie peniene, come diceva sopra, mi ha detto di fare delle prove con il Cialis per un paio di settimane o anche più. Poi a secondo del risultato si può procedere.Mi dice il dottore: i danni li hai fatti, anche, con il fumo!!!!. (Riguardo al Cialis, azzzzz come costa!!!!!!!) molto probabilmente dopo la prova , cercherò di usarlo quando serve )

Rispondo al dott. Cavallini: sì, in effetti mi sono trovato benissimo con questo dottore, molto paziente, mi ha spiegato bene, mi ha delucidato tutto, ha cercato di togliermi dall'imbarazzo che avevo nel fare certi esami con "quell'apparecchio".

Rimane sempre un dubbio riguardo alla fuoriuscita di urina quando ho l'eiaculazione. Secondo il Dottore dovrebbe scomparire fra non molto, dopo la cura della prostata.
Speriamo bene!!!!

Ringrazio nuovamente tutti. Buon lavoro!!!
[#11]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 67
Il parere mio su suoi esami:
fa un po fatica ad urinare, ma la terapia appare congrua. Grazie dei compliemnti.
[#12]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Caro lettore ,

mi sembra che lei abbia trovato un bravo ed esperto specialista uro-andrologo.

Segua le sue indicazioni terapeutiche!

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#13]
dopo
Attivo dal 2009 al 2012
Ex utente
Salve di nuovo,
spero non Vi scocciate!!!!!
Scrivo le risposte delle analisi che mi disse di fare l'urologo-andrologo il 17 febbraio

1) Assetto ormonale : LH FSH PRL Testosterone totale e libero

Risultati:
FSH (FIA) 4,50 mUl/ml
L.H. (FIA) 3,01 mUl/ml
PROLATINA (FIA) 8,91 ng/ml
TESTOSTERONE (LIA) 3,98 ng/ml
TESTOSTERONE LIBERO (EIA) 12,80pg/ml

Che ne dite?
Ringrazio ogni volta della Vs. gentilezza e perdita di tempo.
Saluti

Ho preso il Cialis martedì e ieri sera (venerdi)
Azzzzz come fa effetto!!!!!!!!
[#14]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 67
Gli esami sembrano a posto
[#15]
dopo
Attivo dal 2009 al 2012
Ex utente
Ringrazio immensamente per le risposte i Dottori: Beretta, Cavallini e Pescatori.
Sono stato di nuovo ad Ascoli Piceno , l'urologo ha visto le analisi e ha dato la stessa risposta: "le analisi vanno benissimo"
Fra sei mesi torno a fare la uroflussometria per capire se la prostata si sia normalizzata. Mi preoccupa invece per le cisti renali bilaterali. Speriamo non si ingrossano con il passar del tempo.
Di nuovo un saluto e un abbraccio a tutti e soprattutto grazie della Vs. pazienza nel rispondere alle mie domande.
Io ho sempre detto che la Vs. professione è come una missione.
Buon lavoro a tutti!!!
[#16]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 67
Caro signore,
un consiglio di quelle cisti renali se ne freghi. Scusi il vocabolo da liceo, ma rende l' idea. Faccia sapere sviluppi se vuole.
[#17]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Caro lettore ,

mi associo all'espressione un pò "goliardica" ma efficace del collega Cavallini.

Senza inutili ansie e con il suo urologo monitorizzi queste cisti nel tempo sapendo però che molto difficilmente saranno un problema clinico.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#18]
dopo
Attivo dal 2009 al 2012
Ex utente
Dottori!!!! buon giorno a tutti...
Sto avendo un problema:
MI SI GONFIANO LE GAMBE.
Portando i calzini, vedo che mi lasciano dei segni abbastanza profondi.
Se vado con il dito a spingere sulla parte gonfia, rimane per un pochino la "fossetta".
Parlando con un amico mi ha detto che anche a li è successo così perchè prendeva Norcasc.
Potrebbe succedere?
Prendo diversi altri farmaci come scritto sopra "precedentemente".
Non so se andare dall'urologo o dal cardiologo.
Saluto con tanto affetto , auguro buona Pasqua a Voi e alle Vs rispettive Famiglie.
[#19]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Gentile lettore,

in questi casi prima bisogna consultare il medico di medicina generale che, esaminato in prima istanza il suo problema , potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica .

Detto questo poi, per il sintomo che ci riferisce, penso che lei abbia più bisogno in questo momento del suo cardiologo che dell'urologo

Un cordiale saluto ed anche a lei tanti auguri per una Felice Pasqua.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#20]
dopo
Attivo dal 2009 al 2012
Ex utente
Salve Dottor Beretta
Ho telefonato al cardiologo e mi ha fatto dimezzare Norvasc.Ne prendevo una da 10mg.Oltre a questo mi ha detto di prendere per 4 , 5 giorni Moduretic da 5mg+ 50mg compresse.
Faccio questa prova e poi vado di persona a farmi visitare, datosi che debbo fare pure la prova da sforzo.
Ringrazio di nuovo
Cordiali Saluti.
[#21]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 67
Le consiglierei di sospendere la somministrazione di farmaci per deficit erettile fino a completa chiarificazione del quadro. Faccia sapere se vuole.
[#22]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Gentile lettore,

ci tenga comunque aggiornati sull'evoluzione della sua situazione clinica, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

L'infarto del miocardio: quali sono i sintomi per riconoscerlo il tempo? Quali sono le cause dell'attacco di cuore? Fattori di rischio, cure e il post-infarto.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test