Utente 159XXX
Buongiorno dottore circa 15 giorni fa dopo un rapporto con la mia partner ho notato che lo sperma era macchiato di rosso. Dopo 2 o 3 giorni circa il sangue si presentava color caffè. nelle successive eiaculazioni il colore dello sperma era tornato normale fino a ieri ripresentatosi di color rosso vivo dopo un ennesimo rapporto. Non ho dolore ma un pó di bruciore nella zona anale. Assumo coumadin da un anno ma l inr si mantiene nella norma dei 2.5, sto attraversando un periodo di stress e sono preoccupato per questi episodi in breve tempo. Posso avere un suo consiglio per risolvere il fastidio ? Gazie

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La presenza di tracce di sangue nel liquido seminale, in assenza di altri evidenti disturbi in ambito uro-genitale, in genere non preoccupa molto l'urologo. Molto più seria è ad esempio la presenza di sangue nelle urine. Le vie seminali sono lunghe e convolute, basta un unico punto di modestissimo sanguinamento (perlopiù impossibile da individuare con precisione) per causare la colorazione. Se l'aspetto è più scuro/marrone, il sanguinameno dovrebbe essere più profondo, ovvero a livello della prostata o delle vescicole seminali. Invece una colorazione più rossa deporrebbe per un sanguinamento più periferico, a livello dell'uretra. Tutto ciò è ovviamente assai facilitato dalla terapia anticoagulante. In linea di massima non vedremmo eccessiva preoccupazone od urgenza assoluta, sarebbe comunque opportuno che lei si facesse visitare direttamente da un nostro Collega specialsista in urologia.L'escuzione di qualche accertamento di primo livello è in genere sufficiente a confermare la benignità della situazione.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 159XXX

Grazie per la sua risposta. Nei giorni scorsi ho parlato dell'accaduto al mio medico di base il quale mi ha prescritto ciproxin 500 mg una compressa a pranzo e una a cena per sei giorni, dicendomi che il problema sia dovuto ad una infiammazione della prostata. Al momento non ho dolori ma un piccolo torpore al testicolo destro che viene e va. Mi consiglia al momento di fare altre visite ? devo astenermi dai rapporti per una guarigione più veloce ? grazie in anticipo per la sua risposta

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Le abbiamo già consigliato di sottoporsi alla visita diretta di un nostro Collega specialista in urologia. Non non siamo favorevoli alla somministrazione di antibiotici in modo empirico, quantomeno in assenza di febbre o gravi complicazioni.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 159XXX

Grazie per la sua risposta. Come devo comportarmi nei rapporti di coppia ? Al momento posso avere rapporti regolari o è meglio evitare ? grazie

[#5]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
nessuna limitazione particolare.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing