Utente 549XXX
Salve sono un ragazzo di 22 anni, circa un anno e mezzo fa ho avuto un problema di candida che risolsi con il dermatologo e la cura che mi diede. Da quando mi passó non so se le due cose sono collegate iniziai ad avere un continuo stimolo ad andare in bagno mentre avevo finito era come se ne avessi ancora da fare ma in realtà non ne devo fare, nessun altro sintomo è presente quindi nessun dolore o bruciore durante la minzione.Questa condizione dopo essermi consigliato con medico di base e farmacista e attraverso l'uso di integratori a base di frutti rossi scomparve dopo un po' di tempo da allora ogni tanto come da ieri mi torna negli ultimi 8 mesi credo sia capitato due volte. Devo prepccuparmi, che genere di analisi o controlli devo fare? Secondo voi di cosa si tratta?
Grazie mille per il vostro tempo.
Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Dario Pugliese

24% attività
20% attualità
4% socialità
ROMA (RM)
ISCHIA (NA)
TERMOLI (CB)
COLLEFERRO (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2019
Gentile Utente, i disturbi che riferisce sono piuttosto comuni e sono in prima ipotesi da riferire ad una infiammazione prostatica.
Per prima cosa le conviene effettuare una visita diretta con un Urologo che, dopo averla opportunamente visitata, prescriverà gli eventuali esami di approfondimento e la terapia.
Cordiali saluti.
Dr. Dario Pugliese

[#2] dopo  
Utente 549XXX

Salve la ringrazio per la sua tempestiva risposta volevo porle un'ultima domanda, secondo lei prima di andare dall urologo è opportuno fare delle analisi complete alle urine così da fornirgli un quadro più completo?
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Dario Pugliese

24% attività
20% attualità
4% socialità
ROMA (RM)
ISCHIA (NA)
TERMOLI (CB)
COLLEFERRO (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2019
Gentile Utente, ottima intuizione.
Avere un esame urine in visione in corso di visita urologica è sempre cosa gradita per l'Urologo.
Si tratta di un esame semplice, poco costoso e che a volte da informazioni importanti.
Cordiali saluti.
Dr. Dario Pugliese