Utente 568XXX
Salve,
Vorrei esporre il mio problema per riuscire a capire qualcosa.
Tutto è cominciato in seguito ad un rapporto sessuale con mio marito, il giorno dopo ho cominciato ad avvertire dolori pelvici simili a quelli del parto, solo punture di bentalan e doradol mi davano sollievo.
Eseguo controllo ginecologico ed è tutto ok, urinocolture negative.
Il mio ginecologico mi ha prescritto lo zitromax presupponendo una malattia infiammatoria pelvica ma nessun miglioramento e mi ha pertanto prescritto una risonanza addominopelvica, sono in attesa di eseguirla.
Nel frattempo continuo a stare male e i dolori si concentrano sulla vescica e dolore e bruciore all' uretra, faccio un'altra urinocoltura ma anche questa negativa, ho voluto provare perché ce lo avevo in casa a prendere levoxacin 500 ancora prima di sapere il risultato dell'urinocoltura e stranamente nei giorni in cui ho assunto l'antibiotico sono stata bene poi è tornato tutto come prima, ora attendo la risonanza.
Per me è molto strano che in assenza di batteri io sia stata bene solo durante l'assunzione dell'antibiotico

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

aspettiamo ora l'esito della "risonanza", potrebbe trattarsi di una cistite a bassa presenza di batteri o abatterica comunque, quando sono presenti queste "problematiche urologiche , possano essere utili anche alcune indicazioni di tipo dietetico-comportamentale:

1) vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2) limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3) lo stesso vale per le bevande come il caffè, il tè, le bibite gassate od alcoliche;

4) altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5) combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6) se si fuma, spegnere la sigaretta perché la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7) infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.
Si ricordi ancora che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 568XXX

La ringrazio infinitamente, sono le stesse indicazioni che mi ha dato il mio medico, lo aggiornerò riguardo l'esito della risonanza.
Un cordiale saluto

[#3] dopo  
Utente 568XXX

Salve Dottore mi ero dimenticata di dirle che ho ripetuto urine e urinocolture ed oggi ho ritirato il referto.
Le urinocolture nuovamente negative mentre nelle urine vi è la presenza di emoglobina 0.03 e nel sedimento rari globuli rossi.
Cosa ne pensa?

[#4]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Dato di laboratorio che, da solo, poco ci dice.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com