Utente 571XXX
Buongiorno,
sono affetta da Sclerosi Multipla e, tra i sintomi della malattia, soffro di disturbi della vescica con un residuo post-minzionale che spesso è causa di cistiti ricorrenti.

Il mese scorso ho effettuato urinocoltura, risultata positiva per presenza di Escherichia Coli e ho trattato l'infezione con antibiotico.

Al momento non ho fastidi riconducibili ad un'infezione delle vie urinarie, ma vorrei attuare delle azioni di prevenzione.
A questo proposito, ho avuto modo di consultare un urologo che mi ha consigliato un integratore a base di D-Mannosio, Fermenti lattici vivi ed estratto di Ibisco.

Il mio dubbio è il seguente: avendo da qualche giorno iniziato una terapia immunosoppressiva per la SM, è sicuro assumere fermenti lattici vivi o possono rappresentare una fonte di rischio?

Chiedo chiarimenti in merito in quanto, provando a documentarmi, ho letto che i fermenti lattici vivi vanno utilizzati con cautela nelle persone immunodepresse.

Vi ringrazio per l'attenzione e resto in attesa di un vostro riscontro.

[#1]  
Dr. Gabriele Fontana

24% attività
20% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
PINEROLO (TO)
PIOSSASCO (TO)
SAVIGLIANO (CN)
ALBA (CN)
MARENE (CN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
la terapia precauzionale a Lei consigliata non cambia in modo sostanziale anche senza i fermenti lattici vivi,pertanto nel suo caso è prudente non assumerli.
Cordiali saluti.
Dott. gabriele fontana
Dr. gabriele fontana