Utente 585XXX
Ho 72 anni agosto 2019 biopsia prostata PSA 5 adenocarcinoma grado 2 gleason 7 favorevole 3 + 4 mi hanno proposto prostatectomia radicale o radioterapia 5 sedute il PSA attualmente è sempre 5 chiedo Qual è la scelta più favorevole... se scelgo la chirurgia potrei avere un'opzione in più in caso di ricaduta se salgo la radioterapia avrei una soluzione meno traumatica Ma quali effetti collaterali tardivi?

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Oltre i 70 anni le indicazioni chirurgiche vanno valutate con maggiore attenzione, diciamo che l'intervento è consigliabile senza remore solo a soggeti in ottime condizioni generali, ovvero che non abbiano altri significativi problemi di salute di alcun tipo. La radioterapia è molto efficae dal punto di vista oncologico, ovviamente rimanendo la prostata al suo posto i controlli successivi dovranno essere più assidui e prolungati nel tempo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 585XXX

Ringrazio per la risposta Il mio problema è che preferirei fare la radioterapia Ma in caso di ricaduta ho paura di non avere altre chance se non ormonoterapia chiedo che percentuali di rischio ci sono di ricaduta con una radioterapia

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Dopo i 70 anni le indicazioni alla radioterapia diventano più ampie per vari motivi, ma ovviamente è necessario valutare attentamente caso per caso. In queste condizioni, se il tumore è di grado basso-intermedio l'efficacia oncologica è simile alla chirurgia. La prostata rimane però in sede e questo impone di proseguire i controlli in modo in poco più attento ed a tempo indefinito.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 585XXX

Sempre gentile dottor Piana a rispondermi in merito ma per chiudere aspetterei gentilmente da parte sua una riflessione sul secondo punto...e cioe' in caso di ricaduta dopo la radio si potrà operare oppure perdo la chance della
chirurgia e mi rimane solo ormonoterapia?. Se così fosse penso sarebbe consigliabile l'intervento così in caso di ricaduta avrei anche la radioterapia cosa ne dice? La ringrazio anticipatamente

[#5]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Le prostatectomie "di salvataggio" dopo radioterapia si eseguono, anche se sono oggettivamente abbastanza rare. Per darle un consiglio più circostanziato è però necessario conoscere lei ed il suo caso con un dettaglio maggiore, impossibile a distanza.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing