x

x

Infezione urinaria da escherichia coli

Gentile dottore, il mese scorso ho avuto un'infezione urinaria con bisogno frequente di urinare, e nel giro di qualche giorno ho avuto dolore bilaterale ai reni, in particolare a destra, quasi all'altezza dell'anca.

L'urocoltura effettuata il 14 dicembre scorso ha rilevato una conta batterica di 10. 00.
000 UFC/ml da Escherichia coli - ESBL negativo.

L'ecografia reno-vescicale riporta questi dati:
I reni sono regolari per sede, dimensioni e spessore parenchimale.
A sinistra al terzo medio del labbro anteriore si osserva un'area iperecogena di 5 mm in corrispondenza di una incisura del margine, possibile espressione di angiomiolipoma.

Bilateralmente sono presenti alcune cisti semplici, la maggiore al polo inferiore sinistro di 13 mm.

Non si osservano immagini riferibili a nefrolitiasi e le vie escretrici urinarue non sono dilatate.

La vescica ha pareti nette e lume privo di aggetti.

Non si documentano falde di versamento libero o raccolte saccate in addome.

La mia dottoressa di base mi ha dato una terapia a base di Cefixima (antibiotico non indicato nell'elenco dell'esito urocolturale) per 5 giorni e mi ha consigliato una visita urologica che non sono ancora riuscita a fare per una serie di contrattempi vari.
Intanto è andato tutto a posto per un po' e sono stata bene, ma ora sono daccapo.
Ho gli stessi sintomi e gli stessi problemi.
Ho portato stamattina le urine per un'altra urocoltura ma fino al 27 non mi daranno l'esito.
In quello stesso giorno (27 gennaio) avrei avuto la visita urologica ma ho dovuto sospenderla per non presentarmi senza esami.
Ora non mi sanno indicare un'altra data e dovrò telefonare ai primi di febbraio.

Per favore, mi può dare una mano?
Posso assumere di nuovo Cefixima, in attesa di andare a quella benedetta visita che non so quando mi faranno fare?
È abbastanza fastidioso alzarsi 3-4 volte per notte e anche di giorno correre sovente in bagno, e in più mi preoccupa quel dolore ai reni che con la precedente terapia era scomparso, per poi ripresentarsi.
Sono stata tranquilla per circa un mese, ma ora ci risiamo.

Se mi può dare un parere e un consiglio, gliene sono veramente grata.

Buon lavoro, grazie e a presto.

Ely
[#1]
Attivo dal 2017 al 2022
Urologo, Microbiologo, Andrologo
Buongiorno,
In attesa del risultato della Urocoltura ripeta l’ultima terapia eseguita aggiungendo fermenti lattici.
La terapia potrà essere aggiornata con il nuovo risultato.
Cordiali saluti
Dr gabriele fontana