Ureteroileocutaneostomia o neovescica ortotopica?

Buonasera, mi servirebbe aiuto per scegliere la procedura da effettuare post cistectomia radicale della vescica.
La persona che deve effettuare l'operazione è una donna di 60 anni, per via del peso il dottore ci ha consigliato l'ureteroileocutaneostomia ma ci ha dato comunque due possibilità di scelta, potreste consigliarci quale metodo sarebbe più congruo, una neovescica comporterebbe troppe complicanze?
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 26,7k 1,3k 15
Si tratta di una scelta molto delicata che comporta la valutazione precisa di numerosi elementi di giudizio di tipo patologico, fisico e psicologico. Questi non possono ovviamente essere definiti a distanza, il peso corporeo è certamente uno di questi fattori, ma non ci si può ovviamente limitare a questo.

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.paolopianaurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta, se possibile vorrei un'altra informazione, nel caso in cui venga scelta la vescica ortotopica e dovessero esserci delle complicanze post operatorie o nella fase di riabilitazione, sarà possibile eseguire ugualmente la stomia in futuro?
[#3]
Dr. Paolo Piana Urologo 26,7k 1,3k 15
In linea di massima sì, anche se diremmo sarebbe molto opportuno cercare di evitare questa eventualità definendo le indicazioni nel modo più ragionevole possibile. In caso di reintervento non viene utilizzata la neovescica per realizzare il comdotto, ma si esegu una nuova resezione intestinale.

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.paolopianaurologo.it

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa