Fastidio che dipende da ernia inguinale?

Buongiorno Dottori.

Qualche tempo fa ho iniziato ad avere fastidio al testicolo destro, che poi si irradiava verso la zona pubica, l'interno coscia e la zona addominale bassa a destra.
Prima della visita dallo specialista, ho eseguito una lunga serie di esami: RM lombare, RM bacino, ECO testicolare, addome completo.
Tutti esami negativi, se non per qualche problema posturale (ipercifosi e iperlordosi) di cui ero già a conoscenza.
Ho fatto poi la visita dallo specialista urologo/andrologo, che mi ha diagnosticato una piccola punta d'ernia inguinale a destra (non sento alcuna tumefazione nella zona).
Ho poi fatto l'eco inguinale a destra.
Il radiologo, con parecchia difficoltà, ha trovato questa punta d'ernia inguinale a destra di 4 mm.
Lo specialista mi ha detto che è davvero piccolissima e non necessita di intervento, ma che anche un'ernia così piccola può causare qualche fastidio.
Correggendo un po' le mie abitudini (sono dimagrito, faccio esercizi per rafforzare la parete addominale, evito di dormire a pancia in giù o lateralmente) i fastidi sono per la maggior parte passati.
L'unico fastidio che avverto più frequentemente è di prima mattina, quando mi sveglio.
Se dormo a pancia in alto, nessun fastidio, se invece dormo a pancia in giù o, soprattutto, di lato, avverto un peso sul lato destro, tra la zona pubica ed inguinale.
Secondo voi questo peso che avverto è sempre legato alla punta d'ernia?
Una punta di 4 mm può essere avvertita come un peso se assumo la posizione laterale?
E' quasi come se sentissi scendere qualcosa su quel lato se mi metto lateralmente.
Purtroppo sono parecchio ipocondriaco e ad ogni piccolo fastidio comincio a pensare che possa avere qualcosa che magari non mi hanno visto.
Ma ho fatto tanti esami e fortunatamente è tutto ok.
Il mio stupore è che una cosa di 4 mm possa portare dei fastidi.
Voi cosa ne pensate?
Grazie in anticipo per le risposte e per il bel servizio che offrite su questo sito.
[#1]
Dr. Ernesto Fina Urologo, Chirurgo generale, Nefrologo, Andrologo 495 15
Salve. Escludo in modo categorico che una microernia possa dare dolore specie a letto. Cercherei con maggiore approfondimento possibili fenomeni flogistici a carico degli annessi genitali soprattutto vescicole seminali e prostata con possibile irradiazione lungo il deferente alla regione inguinale omolaterale. Una visita accurata con attenta ecografia pelvica e una ricerca dei leucociti nello sperma potranno confermare il sospetto diagnostico.

Dr. ernesto fina

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio