Cictite recidivante

sono ormai quasi sette mesi che soffro di continui episodi di cistite. Il mio medico mi ha prescritto il monuril che mi risolve il problema ( il giorno successivo si pùo dire che non ho quasi più niente)nell' immediato, ma il mese successivo la cistite mi torna. Ora per prevenzione sto prendendo cistox soluzione orale (un cucchiaino alla mattina e uno alla sera)e faccio la cura per un mese. Il mio dottore mi ha inoltre prescrittto le compresse unidrox 600mg da prendere al posto del solito monuril nel caso mi ritorni l'infezione. Volevo sapere se mi devo rassegnare ad avere quasi ogni mese queste recidive o se é meglio che faccia dei controlli pìu approfonditi. Ho parlato anche con la mia ginecologa che ha attribuito la cistite ad un trauma da coito ( io infatti prima di iniziare ad avere rapporti non sapevo neanche cosa fosse la cistite). Ringrazio anticipatamente per le informazioni che vorrete fornirmi. Cordiali saluti
[#1]
Dr. Carlo Pastore Oncologo 3,9k 133 1
Cara Utente,

certamente i rapporti agevolano la risalita lungo la breve uretra femminile di germi che possono provocare una cistite. E' altrettanto vero che si dovrebbe eseguire in corrispondenza dell'episodio acuto (cioè quando si ha il disturbo) un esame delle urine con urinocoltura. Questo al fine di stabilire quale tipo di germe colonizza la vescica e poter effettuare una cura antibiotica più mirata e garante di una maggiore efficacia nella eradicazione del germe. Inoltre un consiglio pratico da dare è quello di bere molta acqua.

Molto cordialmente

Dr. Carlo Pastore

Dr. Carlo Pastore
https://www.ipertermiaitalia.it/

[#2]
Dr. Domenico Battaglia Andrologo, Urologo 259
Cara Paziente prima di assumere farmaci (antibiotici in questo caso) come fosse acqua auspicherei per lei l'esecuzione di un esame urine e dunque di una corretta diagnosi e poi una terapia mirata eventualmente.

Dr. D. Battaglia

[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,9k 1,2k 1k
Cara lettrice,
a questo punto è giunto il momento , senza tergiversare oltre , di consultare uno specialista. Chieda al suo medico di medicina generale un consiglio a questo proposito.
Auguri ed un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#4]
Dr. Roberto Mallus Urologo 5,5k 107 4
Gent.le utente,
per mia esperienza ho successo nella cura di queste fastidiose e lunghe uretrocistiti solo con la collaborazione di un buon ginecologo (ad esempio la colposcopia con idonee colorazioni può far capire il focolaio di queste infezioni) e inoltre importante la continuità di cura.
L'uso inveterato di un antisettico, a mio avviso, può cronicizzare il problema.
Cordiali saluti

Dott.Roberto Mallus

[#5]
Dr. Giuseppe Benedetto Urologo, Andrologo 2,7k 15
credo che sia il caso di rivolgersi ad uno specialista

dr Giuseppe Benedetto
www.giuseppebenedetto.netfirms.com

[#6]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
credo che, nonostante l'impegno e la buona volontà (spesso non sufficienti), sia giunto il tempo che il Suo Medico di base "passi la palla" ad un Collega specialista. Le cistiti croniche, specie alla Sua età, possono essere molto difficili da trattare e debellare.
Affettuosi auguri epr tutto e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO

Prof. Giovanni MARTINO
giovanni.martino@uniroma1.it

La cistite è un'infiammazione della vescica che si avverte con frequente bisogno di urinare, con bruciore o dolore. Si può curare con farmaci o rimedi naturali.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test