Lo stesso sintomo,vado dal medico

Spett.li Dottori,
Volevo chiedere questa cosa:

Circa 4 anni fà mi era stata diagnosticata dall'urologo una infiammazione alla prostata curata con 7 gg di Mictasone supposte con esito positivo(cioè guarito)
Ora nei giorni scorsi mi si ripresenta lo stesso sintomo,vado dal medico di famiglia e concordiamo ancora una curetta di Mictasone supposte prima di eventualmente andare ancora dall'urologo.
I sintomi sono questi:
Tensione al testicolo SX accoppiata a tensione alla gamba sx(zona femorale,dolori tipo artrite)
Se eseguo autopalpazione non mi sembra di trovare nulla di strano,se provo a schiacciare i testicoli non sento dolore.
Premetto che a 20 circa sono stato operato di Varicocele SX.
Vorrei un parere,grazie mille
[#1]
Dr. Renzo Benaglia Andrologo 665 1
Gentile Utente,
francamente dalla descrizione del dolore testicolare con irradiamento all'arto inferiore fare in prima battuta una diagnosi di prostatite mi sembra un pò azzardato.
Potrebbe trattarsi di un problema di tipo muscolotendineo a livello degli adduttori o inguinale (se gioca a pallone o fa palestra è possibile che accada)

Io non assumerei nessun farmaco e mi rivolgerei al suo Urologo di fiducia.

Un cordiale saluto

x

[#2]
Prof. Giovanni Martino Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Andrologo, Urologo, Chirurgo plastico, Chirurgo vascolare 4.3k 23
Gentile Utente,
tante volte ho scritto e volentieri ripeto che non tutti i segni e i sintomi clinici riferiti nella sede inguino-addominale debbono necessariamente essere addebitati a patologie dell'apparato genitale.
Tenga presente che nella zona esistono tutta una serie di strutture anatomiche di tipo muscolare, tendineo, legamentoso, nervoso e vascolare responsabili di affezioni più o meno gravi, di difficile diagnostica differenziale. I territori di irradiazione di eventuali sintomatologie dolorose a carico di queste strutture possono coinvolere l'apparato genitale, in particolare emiborsa scrotale omolaterale e pene.
In quelle persone che praticano sports, ma anche paradossalmente una vita troppo sedentaria, i problemi a carico delle strutture anatomiche sopra accennate possono essere non solo più frequenti ma anche più eclatanti.
Non trascuri, insieme al Suo Medico di fiducia, anche altre possibilità: un sospetto di ernia crurale, una pubalgia, una cruralgia, una tendinite, una miosite, una nevrite dell'otturatorio, patologie del rachide etc. etc. etc. etc.).
Affettuosi auguri per la risoluzione del problema e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO

Prof. Giovanni MARTINO
giovanni.martino@uniroma1.it

[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 56.1k 1.2k 641
Caro lettore,
purtroppo senza una valutazione clinica diretta è difficile ,in questi casi, dare una risposta corretta e definitiva. Il consiglio rimane quello di consultare il medico di medicina generale e poi eventualmente, se è il caso, contattare uno specialista con competenze andrologiche ed urologiche .
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#4]
dopo
Attivo dal 2006 al 2013
Ex utente
Gentili Dottori,
Volevo solo al fine di dare informazione come è andata afinire dopo le varie visite effettuate as eguito del problema di cui vi avevo richiesto consulenza:
1)visita Urologica negativa sia dal punto di vista della prostata che dal punto di vista dell'apparato genitale.
2)RX bacino e anca sx con Coxartrosi dell'anca sx.
Rimedi cnsigliati dall'ortopedico: ri-comciare a fare sport e eventualmente fisioterapia specifica per il problema.
Vi ringrazio per l'attenzione la cortesia prestata.
[#5]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 56.1k 1.2k 641
Caro lettore,
a questo punto segua le indicazioni che le ha dato l'ortopedico e ci faccia sapere.
Auguri ed un cordiale saluto.
[#6]
Prof. Giovanni Martino Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Andrologo, Urologo, Chirurgo plastico, Chirurgo vascolare 4.3k 23
Gentile Utente,
visto? :o)
Il povero testicolo e la povera prostata erano innocenti.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO