Utente 131XXX
Ho 25 anni peso 105kg sono alta 1.55
Da gennaio prendo 1pasticca di sertralina (per una depressione), a maggio di quest anno per frequesnti mal di testa ho fatto una rm cn risultato SINDROME DI CHIARI 1 il neurologo mi ha detto che al momento nn è da operare ma va tenuta sotto controllo, mi ha inoltre detto di non fare sforzi e nn prendere troppo sole.
Dopo 2 mesi di lavoro sressante ora che sono senza lavoro da circa un mese ho sempre sonno, mal di schiena e testa, mi sembra che l'orecchio dx senta meno.
La sonnolenza mi sembra fuori controllo, durante il giorno crollo proprio dal sonno al punto che devo necessariamente dormire, dormo anche molte ora ma la situazione nn cambia, ho provato a dormire 8ore svegliarmi e affrontare una giornata comune ma alle 19 mi sn addormentata in macchina in un tragitto di 10 minuti..... per fortuna ero un passeggero! non so più cosa pensare il mio medico nn mi ha dato risposta inizio a essere preoccupata anche xche inizia a crearmi problemmi nella vita quotidiana! cosa devo fare?
[#1] dopo  
Dr.ssa Zaira Di Mauro
24% attività
0% attualità
8% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Dopo un momento di stress acuto può essere normale, in un momento di pausa, avere sonnolenza. Bisogna capire se questa sonnolenza nasconda altre problematiche. Dalla sua lettera non si evince il suo umore di fondo, che potrebbe essere una spiegazione.
Provi ad essere più dettagliata, mi parli di lei, di come vive, delle sue relazioni, e cerchimo di capire se dietro questa voglia di dormire ci possano essere delle spiegazioni di carattere psicologico.
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Grazie del interessameto dr.essa Di Mauro,
Di norma sono molto attiva anche se senza lavoro esco e cerco di stare il meno possibile in casa, accompagno amici in commissioni di vario genere ecc..
per stancarmi e occupare il tempo.

Ora la situazione è cambiata:
devo limitare gli impegni, mi stanco facilmente ad esempio: faccio volontariato in chiesa Partecipando alla messa (ore 18.00) devo stare in piedi per evitare di addormentarmi, ma anche guardando la TV con mia nipote mi addormento, passeggiando dentro una grande fiera mi devo sedere perche sento le gambe pesanti, doloranti come se dovessero cedere con mal di schiena e un cerchi alla testa, Anche al pc sto pochisso rispetto alla "normalità" perchè mi da sonnolenza.

Noto anche che i miei tempi d' attenzione sono diminuiti.
Sbadiglio spesso e capita altrettando spesso di fare riposini di 1 ora circa durante il giorno!

La mia giornata di Venerdi si è svolta cosi:
Ore 8:00 Sveglia
Ore 8:30 colazione (latte&caffè e biscotti)
Poi dalle 9:00 alle 11.00 mi sono addormentata guardando la televisione con mia nipote.
Ore 13:00 Pranzo (100g circa di pasta al pomodoro)
[Prendo la sertraina]
Dopo di che mettendo a letto mia nipote per il suo riposino pomeridiano crollo anche io fino alle 17.00 dove vengo svegliata da mia mamma perchè mi cercano al telefono!
Mi preparo ed esco fino alle 19.00 poi ceno e esco ancora un pò fino a circa le 23.00/00.00 .... poi torno a casa e vado a letto!

mi capita di avere la tachicardia, e il fiato corto, i miei famigliari dicono che dormo in maniera agitata, muovendomi spesso, russando, mi hanno anche visto dormire seduta sul letto a capo chino in avanti!
circa 8 anni fa ho avuto episodi di sonnambulismo!

Cara dr.essa il mio umore non è dei migliori lo riconosco ma sono sempre stata attiva e solare, ma questa situazione mi butta ancora più giù perchè non mi sembra di avere neanche più il corpo dalla mia parte!
mi maqnca le forze in pratica.

In settimana farò gli esami del sangue, tra l'altro per controlare che il valore "CORTISOLO" sia tornato a livelli normali dato che a maggio era alterato.

Spero di essere stata abbastanza chiara ! grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

i sintomi descritti possono essere presenti nella sindrome di Chiari, il fatto che non sia operabile non comporta che i sintomi siano assenti.

Inoltre, sarebbe da capire chi le ha fatto diagnosi di depressione, da quanto tempo soffrirebbe di depressione, il dosaggio di sertralina, il tipo di sertralina che assume (Zoloft o altre), se ha avuto alterazioni (oltre il cortisolo) di altro genere ed aumento di peso consistente.

Tra l'altro, lei dorme il pomeriggio ma evidentemente la notte e' sveglia.
[#4] dopo  
Dr.ssa Zaira Di Mauro
24% attività
0% attualità
8% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Le consiglio, mentre fa le analisi, di prendere in considerazione le osservazioni del collega e farle presenti al suo medico. Allo spesso tempo, potrebbe fare uno o due incontri con uno Psicologo, per capire se potrebbe esserle utile una Psicoterapia: curerebbe la sua depressione senza bisogno della setralina; inoltre le permetterebbe di capire se ci siano motivi psicologici per il suo disturbo del sonno.
Innanzitutto, però, deve essere certa che non vi siano problematiche fisiologiche.
[#5] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente

innanzitutto va capito perché assume sertralina.

Poi, devo dissentire da quanto affermato prima di me, perché non si discute qui l'opportunità o meno della sua prescrizione ne' e' corretto dare illusioni miracolistiche su un trattamento psicoterapeutico se non abbiamo neanche indicazioni della sua elegibilita' ad una psicoterapia.

Ci sono alcuni aspetti medici che vanno chiariti, ma i sintomi che descrive sono presenti nei sintomi della patologia di cui e' portatrice, nonché la presenza del sintomo primario di cefalea (motivo della diagnosi) può comportare alterazioni dell'umore che giustificano un trattamento.
[#6] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Dott. Ruggiero
La diagnosi della depressione è stata fatta dalla psicologa e confermata dallo psichiatra.
Sono seguita da una psicologa da quattro anni circa e da gennaio mi segue anche uno psichiatra (consigliato dalla psicologa) prendo una compressa al giorno di sertralinaEG da 100mg (ho anche preso zoloft e un altro di cui non ricordo il nome, in base alla disponibilità della mia farmacia.)
Inoltre da settembre 2007 a oggi ho preso circa 25Kg.
Anche facendo attività fisica in palestra tre volte la settimana (per un mese) e controllando l’alimentazione son ingrassata di 4 kg!

Mi chiedevo inoltre se i sintomi che ho descritto possano far pensare alla sindrome delle apnee ostruttive durante il sonno perche la mia dottoressa di base oltre a mandarmi al centro mal di testa (dove hanno diagnosticato la sindrome di chiari) vorrebbe farmi sostenere una polisonnografia.

Anche se la sindrome di chiari non è da operare i sintomi sono presenti ma come li posso curare?
Perché ora anche dopo qualche colpo di tosse, starnuti in sequenza o una grassa risata mi capita che scoppi un mal di testa terribile! Dove mi si appanna la vista, (porto gli occhiali dal età di tre anni e il mio campo visivo e ridotto( non ho la vista 3d) 3decimi occhi dx, 7 decimi occhio dx con correzzione.
Sempre la dottoressa di base mi ha consigliato di trovare un lavoro dove non deva fare “troppi” sforzi fisici, in modo da non stancarmi troppo, dato che ho anche un sovrosso alla mano dx in attesa di essere operato (tempi di attesa nella mia regione(toscana) 18mesi!) che mi riduce la forza della mano notevolmente io mi chiedo se con queste patologie possa richiedere un invalidità o anche solo un esenzione dai ticket , perche per me è un vero problema pagarli…..


GRAZIE INFINITE DELL' ATTENZIONE E DELLE VOSTRE OPINIONI
[#7] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

e' purtroppo un errore variare il farmaco secondo la disponibilita' della farmacia.
Per quanto tutte le molecole contengano Sertralina, la composizione e la disponibilita' della molecola variano secondo il laboratorio chimico che la assembla (Vengono ammesse le molecole che dimostrano una comparazione pari all'80% della molecola terapeutica che aveva il brevetto)

L'aumento di peso e' un effetto collaterale possibile dello Zoloft, che spinge verso una maggiore assunzione di carboidrati.

I sintomi che lamenta, di mal di testa dopo determinate cose, sono dovuti ad un aumento di pressione intracranica all'altezza delle tonsille cerebellari che attualmente sono in una posizione diversa da quelle anatomica (scusi ho cercato di spiegarmi in modo da rendere comprensibile il problema).

Il sovrappeso puo' comportare le apnee da sonno e, quindi, potrebbe avere questo problema che va valutato.

Attualmente, se il suo aumento di peso e' da considerarsi dovuto allo Zoloft, sarebbe opportuno far rivalutare la situazione per una variazione di trattamento.

[#8] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

ad integrazione di quanto esposto sopra, le confermo che la depressione curata è una depressione curata, lo strumento di cura non rende una cura migliore dell'altra. I farmaci antidepressivi si impiegano secondo criteri di efficacia, tempi di risposta entro cui valutarne l'effetto, dosi di riferimento e indicazioni specifiche. Lo stesso vale per le psicoterapie, tanto che non si distingue tra intervento farmacologico e psicoterapico, piuttosto ciascnu tipo di tecnica, farmacologica o meno, si discuter per quel che può dare. L'associazione tra una tecnica psicoterapica e una farmacologica è frequente perché spesso i risultati sono migliori.

In conclusione, non ci sarebbe alcun motivo di essere soddisfatti per il fatto di "non fare" una terapia, qualunque essa sia.
[#9] dopo  
Dr.ssa Zaira Di Mauro
24% attività
0% attualità
8% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Concordo completamente. L'importante è trovare una soluzione efficace.
[#10] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Grazie delle vostro interessamento,
Devo specificare egregi dott. pacini e dott.essa di mauro che seguo la terapia psicologica e psichiatrica volentieri anche perchè vedo miglioramenti anche se ultimamente la sertralina ha perso efficacia credo che durante il prossimo controllo il mio psichiatra aumentera la dose del farmaco.

dott.ruggiero: Il farmacista mi ha detto che tra sertralina eg e zoloft (tutti i farmaci a base sertralina ) non vi era alcuna differenza e per questo che non mi sono posta l problema "della marca".

Vorrei capire però cosa posso fare per alleggerire i sintomi della sindrome di chiari, anche perchè sono in cerca di lavoro e questi mal di testa dovuti alla pressione infracranica sn abbastanza frequenti, con nausea e mi abbagliano le luci, quindi lavorando diventerebbe un problema!

Momentaneamente non posso andare dal neurologo, perchè tramite usl ci vogliono 3-6 mesi per andare cm privato non ho i soldi!